Un artista ha legato 2000 luci led alle zampe dei piccioni, ecco com’è andata

Il cielo di New York illuminato da 2000 piccioni muniti di luci

Animali
di Simone Stefanini facebook 19 maggio 2016 13:55
Un artista ha legato 2000 luci led alle zampe dei piccioni, ecco com’è andata

I piccioni non è che siano universalmente riconosciuti per la loro bellezza, regalità o per la loro classe. In realtà, siamo soliti odiarli perché lasciano dappertutto segni del loro passaggio (eufemismo) e portano malattie dalla notte dei tempi. Non a caso sono definiti topi con le ali. Mettiamo però che qualche artista abbia deciso di nobilitare gli uccelli urbani più comuni; come avrebbe potuto fare?

Duke Riley ha risposto alla chiamata di Creative Time con questa installazione di animal art, chiamata Fly By Night. Creative Time è un’organizzazione no-profit che produce opere d’arte pubbliche, su larga scala. Ogni weekend, per sei settimane, una flotta di piccioni sarà rilasciata dal Brooklyn Navy Yard, a New York. Ogni piccione ha una luce al led legata ad una zampa, così quando cala il sole, la sua traiettoria illumina il cielo.

 

Foto di Tod Seelie per Creative Time thecreatorsproject - Foto di Tod Seelie per Creative Time

 

Duke Riley non è certo stato scelto a caso, per portare a termine questa missione. Fin da piccolo, ha sempre avuto una grande affinità con gli uccelli, specialmente coi piccioni, dei quali si è spesso preso cura. Ha anche lavorato in una cooperativa che si occupava di questi animali. Sembra ci sia un vero e proprio legame tra lui e loro. È stato certamente il miglior soggetto al quale affidare questo progetto piuttosto importante.

 

Foto di Erik Herrström thecreatorsproject - Foto di Erik Herrström

 

Immaginate 2000 piccioni che si muovono nel cielo, creando forme astratte e scie luminose. Finalmente un compito che li aiuta a rendere la città più magica. Per vedere la performance c’è un biglietto da pagare e addirittura una lista d’attesa. Non capita certo tutti i giorni di assistere agli uccelli luminosi. L’unica precauzione: non trovatevi sotto il loro volo mentre stanno seguendo le loro traiettorie, potreste venire investiti da una pioggia non proprio artistica.

 

Foto di Erik Herrstöm thecreatorsproject - Foto di Erik Herrstöm

COSA NE PENSI? (Sii gentile)