Buon compleanno Terence Hill! Da Trinità a Don Matteo in 10 mosse

Tanti auguri al più indimenticabile dei cowboy del cinema italiano

Cinema
di Simone Stefanini facebook 29 marzo 2016 15:35
Buon compleanno Terence Hill! Da Trinità a Don Matteo in 10 mosse

jhwegkjh via

Oggi compie 77 anni Terence Hill (vero nome Mario Girotti), il più bel cowboy del cinema italiano, il più americano dei veneziani. Ha conosciuto il cinema a soli 12 anni, nel 1951, dopo esser stato notato a una gara di nuoto dal regista Dino Risi.

Da quel momento in poi, centinaia di successi, da condividere con l’amico e collega Bud Spencer (Carlo Pedersoli), che dalla sua pagina Facebook gli augura buon compleanno con una foto splendida, che sottolinea l’amicizia tra i due.

Happy Birthday to my friend Terence :-)Friends for lifewww.budspencerofficial.com

Pubblicato da Bud Spencer Official su Martedì 29 marzo 2016

 

Della sua carriera sapete quasi tutto, essendo uno dei più famosi attori italiani anche all’estero. Qualcosa però potrebbe sfuggirvi e interveniamo noi a ricordarvi le sue gesta in 10 momenti salienti.

 

1) Gli anni ’50, i film e i fotoromanzi

Schermata 2016-03-29 alle 14.50.52 via

Immaginate di sfogliare un vecchio Grand Hotel della nonna e di vederci sopra il volto avvenente di Mario Girotti mentre interpreta le espressioni basite dei personaggi dei fotoromanzi. Terence Hill ha fatto anche questo. Prima degli anni ’60 col suo vero nome è apparso in una ventina di film e nello sceneggiato della Rai Il ritratto di Dorian Gray.

 

2) Il Gattopardo (Luchino Visconti, 1963)

Gattopardo-Girotti via

Mario Girotti ha anche interpretato il Conte Cavriaghi nel colossal tratto dal romanzo di Tomasi di Lampedusa e diretto dal maestro Luchino Visconti, che vinse la Palma d’Oro al 16° Festival di Cannes. Mica male per un attore universalmente riconosciuto per il suo fascino e la rapidità con cui picchiava gli avversari e incantava le donne, in quasi tutti i film successivi.

 

3) Dio perdona… io no! (Giuseppe Colizzi, 1967)

87537 via

Il primo incontro con Bud Spencer, il primo film insieme. È anche il primo dei tre spaghetti western che girerà con Giuseppe Colizzi, seguito da I quattro dell’Ave Maria e da La collina degli stivali. Coppia nata grazie al caso, perché il ruolo di Doc Stevens era di Peter Martell, finché quest’ultimo non si ruppe un piede, venendo sostituito alla grande da Terence Hill.

 

4) Lo chiamavano Trinità (E.B. Clucher, 1970)

C0n7inuavan0 a ch1amarl0 7rinità.avi_snapshot_00.38.54_[2015.03.18_15.05.16]-MOTION via

Una coppia mitica per un western tutto da ridere, questa parodia di E.B. Clucher (Enzo Barboni) dello spaghetti western. Trinità e Bambino, due fratelli fuorilegge che in una città corrotta, al soldo dei potenti, aiutano i poveracci a suon di schiaffi e sparatorie. Un classico del cinema italiano, grazie anche alla sua colonna sonora. Bello anche il sequel dell’anno successivo, Continuavano a chiamarlo Trinità.

 

5) …più forte ragazzi! (Giuseppe Colizzi, 1972)

Ascoltando la colona sonora degli Oliver Onions, si torna indietro nel tempo agli anni 70 e ai film di Terence e Bud di ambientazione sudamericana. La giungla, gli aerei, le fughe rocambolesche, tanti sonori cazzotti, per due ore di puro intrattenimento, quello che poi diventerà il marchio di fabbrica della coppia.

 

6) … altrimenti ci arrabbiamo! (Marcello Fondato, 1974)

Il più famoso dei film dei due, che interpretano due meccanici che si giocano una Dune Buggy nuova di zecca (che dà il titolo anche alla canzone degli Oliver Onions nella colonna sonora). Squadra che vince non si cambia, e qui si vince fortissimo. Nel 1977 è uscito persino in Giappone, gusto per darvi la dimensione della loro notorietà.

 

7) Don Camillo (Terence Hill, 1983)

Il Don Camillo di Terence Hill è decisamente diverso da quello con Fernandel e Gino Cervi degli anni ’50. Lui ha la moto, pattina in chiesa e gioca a pallone coi jeans. Nel film, senza Bud Spencer, recita anche il figlio adottivo Ross Hill, successivamente deceduto in un tragico incidente stradale nel 1990.

 

8) Lucky Luke (serie tv, 1991)

loc_500 via

Il ritorno sulle scene dopo la tragedia del figlio, vede Terence Hill interpretare il personaggio a fumetti di Morris e Goscinny, in versione bionda, per un film che farà da pilota a una serie tv l’anno successivo. Tra cavalli parlanti, i fratelli Dalton e l’Arizona.

 

9) Don Matteo (serie tv, 2000 – in corso)

don-matteo-10 via

Don Matteo è giunto alla decima stagione e ha consacrato Terence Hill eroe televisivo dei buoni sentimenti. Girato tra Gubbio e Spoleto, il prete detective è ormai diventato un classico, grazie anche ai coprotagonisti Nino Frassica e Flavio Insinna. Qualche tempo fa abbiamo anche fatto un sondaggio per capire chi tra Don Matteo e Jessica Fletcher di La signora in giallo portasse più sfiga, visto l’alto numero di omicidi nei piccoli centri che li ospitano.

 

10) Un passo dal cielo  (serie tv, 2011)

Schermata 2016-03-29 alle 15.49.35 via

Una volta smessi gli abiti talari, ha vestito quelli del Comandante della Forestale di San Candido, in Trentino. Un eroe per anziani e amanti della natura, che patisce il lutto per la moglie morta in una scalata. La prima fiction trasmessa dalla Rai in HD.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)