I 9 motivi per cui Clerks è stata la vhs più consumata degli anni 90

Un film che è una pietra miliare dei film indipendenti e del politicamente scorretto

Cinema
di Simone Stefanini facebook 19 ottobre 2016 15:43
I 9 motivi per cui Clerks è stata la vhs più consumata degli anni 90

clerks

 

Era il 19 ottobre del 1994 quando Kevin Smith, allora ventiquattrenne, riuscì a far uscire nelle sale americane il suo Clerks, una commedia grottesca e politicamente scorretta, girata col ridicolo budget di 27.575 dollari. Grazie al suo successo è diventato un metro di paragone per fare cinema senza avere alle spalle una produzione hollywoodiana. A volte basta una buona idea e un po’ di tecnica, non servono i milioni.

La pellicola, girata in bianco e nero perché costava meno, è stata filmata nel negozio in cui Smith lavorava all’epoca, principalmente di notte o nei giorni festivi, sempre per il discorso dell’economia.

Perché amare Clerks? Dio, ma è chiaro, ci sono un sacco di motivi. Ve lo spieghiamo in questa gallery:

 

 

Dopo 12 anni, Kevin Smith è ritornato ai suoi personaggi iconici e ha girato Clerks 2, con un budget decisamente più alto: 5 milioni di dollari. Anche in quel caso, una pioggia di risate surreali e amare. Allora non è un discorso di budget, ma di chi lo gestisce.

Sembra che dopo successi come Generazione X, In cerca di Amy o Jersey Girl, Smith abbia virato verso alcuni horror veramente trucidi (Red State e Tusk, che amiamo, sia beninteso). L’ultimo film in ordine di tempo è Yoga Hosers, in cui le protagoniste sono ancora due commesse decisamente speciali: Harley Quinn Smith , sua figlia e Lily-Rose Depp, figlia di Johnny Depp e Vanessa Paradis. In questo periodo sta cercando finanziamenti per Clerks 3. È quasi ridondante dire che non vediamo l’ora di assistere a un’altra storia della vita di Dante e Randal.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)