38 anni fa usciva La febbre del sabato sera, il film icona degli anni ’70

Tony manero, il true king della sala da ballo, muoveva i primi passi oggi, nel 1977

Cinema
di Simone Stefanini facebook 14 dicembre 2015 10:01
38 anni fa usciva La febbre del sabato sera, il film icona degli anni ’70

febbre2 vogue

 

Se pensate agli anni ’70, ai pantaloni a zampa d’elefante, ai capelli cotonatissimi e alle folte basette, alla discomusic, la prima cosa che vi viene in mente è La febbre del sabato sera, il musical di John Badham che nel 1977 porta in giro per il mondo la nightlife newyorchese e chiude definitivamente il capitolo. Sì perché di lì a poco arriverà il punk e l’estetica tipica dei seventies sembrerà un lontano ricordo.

 

600full-saturday-night-fever-poster wainingintrests

 

Il capo indiscusso della situazione è Tony Manero, un italoamericano di Brooklyn estroverso e rissaiolo, che ha un solo talento: balla come un dio. Chi avrebbe potuto interpretarlo se non John Travolta?

 

tumblr_nhid1bozJu1rtmwk6o1_1280 tumblr

 

La musica, importantissima, era firmata dai Bee Gees. Ancora oggi, come parte l’intro di Stayin’ Alive, ci mettiamo in posa plastica al centro della dancefloor con il movimento pelvico, una mano su un fianco e l’altra a indicare il cielo.

 

 

Il look di Tony Manero era di quelli indimenticabili: completo bianco comprensivo di gilet, pantalone a zampa e giacca, camicia nera con colletto chilometrico, sbottonata quanto basta per far fuoriuscire i peli del petto e le svariate catenine d’oro. Idolo.

Qui sotto potete vedere tale outfit indossato per l’occasione da Ozzy Osbourne.

 

tumblr_n4fya58o3o1sp74kxo1_500-1 tumblr

 

Importantissimi erano i capelli, meglio se tetracotonati, in modo da fornire dolce giaciglio per uccellini che hanno perduto il nido.

 

large-3 weheartit

 

John Travolta, prima di cadere nel dimenticatoio come ballerino, ne aveva fatti di film in cui spopolava. Basti pensare a Staying Alive, blockbuster degli anni 80 diretto da Sylvester Stallone in cui il nostro eroe interpreta una versione di se stesso fisicatissima e molto oliata, vestita peraltro in modo sobrio.

 

tumblr_m92bo62y0w1r2w9x4o1_500 tumblr

 

Come dimenticare poi il mitico musical Grease del 1978, ambientato negli anni 50 in cui il nostrio beniamino canta e balla con Olivia Newton-John?

 

Per arrivare, ma chiaro, all’interpretazione di Vincent Vega in Pulp Fiction e al duetto con Uma Thurman.

 

giphy-11 giphy

 

Ma torniamo alla Febbre. Negli anni si è attirato centinaia di meme e di parodie, com’è giusto che sia.

 

3322846 memegenerator

 

Sotto invece, la versione del famoso balletto nel film L’aereo più pazzo del mondo.

 

Pure Jimmy Fallon ha ricalcato la famosa camminata di Travolta nel film.

 

 

 

Ma il nostro eroe non teme confronti, neanche quando, abbattuto, torna a casa dopo averle prese.

 

tumblr_n7l8lqZPYQ1qhznnpo1_1280 tumblr

 

D’altra parte, è il true king della sala da ballo. Per sempre.

 

tumblr_lkp52jZvtJ1qiy3pio1_500 tumblr

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)