La morte di Karina Huff di Sapore di Mare è come la fine dell’estate

A volte bastano un paio di film per diventare immortale, se sono “Vacanze di Natale” o “Sapore di Mare”.

Cinema
di Simone Stefanini facebook 19 aprile 2016 11:41
La morte di Karina Huff di Sapore di Mare è come la fine dell’estate

wkEHGFJK via

 

“Sapore di sale, sapore di mare, un gusto un po´amaro di cose perdute, di cose lasciate lontano da noi, dove il mondo è diverso, diverso a qui.”
G. Paoli

È scomparsa ieri a 55 anni Karina Huff, l’attrice londinese che si è spenta ieri, vinta da una dura lotta contro il cancro. Si fa fatica a pensare al suo volto bellissimo, così malinconico e solare allo stesso tempo, afflitto da un male che non dà scampo. Lei che è stata ufficialmente il sogno degli anni ’80: straniera, bionda, con gli occhi azzurri, bella da morire e pure simpatica. Tutto quello che poteva accendere la fantasia del maschio medio italiano durante gli anni rampanti, lei ce l’aveva.

 

Non a caso ha interpretato i film che glorificano i due momenti italiani di goduria per eccellenza: le vacanze estive con Sapore di mare e le tanto attese Vacanze di Natale, le due commedie dolceamare che hanno reso consacrato i fratelli Vanzina.

 

315665-thumb-full-karina_huff_videoblob

 

In Sapore di Mare, del 1983 (di cui abbiamo ampiamente parlato),  flirta con gli altri ragazzi perché Felicino (ancora De Sica) la lascia sempre sola. Un film magnifico, lo Stand By Me italiano, reso tale anche da Karina, che è stata chiamata a interpretare la ragazza perfetta, bella e possibile, il sogno che dura un’estate e poi diventa nodo alla gola.

 

 

Sia Jerry Calà che Christian De Sica ieri hanno dedicato tramite Facebook un pensiero all’amica attrice che ha contribuito alle loro carriere e ai loro personaggi mitici di quell’epoca d’oro dell’intrattenimento.

 

asuygdfj via

 

Lei che era sparita dalle scene dopo aver fatto fantasticare una nazione intera, grazie anche alle sue copertine sui Playboy dell’epoca, perfetta chiosa di una carriera creata sul desiderio e sul sogno.

 

karina_huff2 via

 

La scomparsa di Karina Huff lascia ai fan degli anni ’80 una malinconia simile a quella che porta la fine dell’estate. Lascia in noi un vuoto, ma anche la certezza che non la vedremo invecchiare nelle trasmissioni trash per cercarsi un po’ di visibilità. Una fine che nessun mito merita.

 

image-8 via

 

Qui sotto, una di quelle scene che fa scendere la lacrimuccia: Vacanze di NataleChristian De Sica è Roberto, fidanzato con Samantha (la Huff) finché non si scopre omosessuale, o per dirla come lui: moderno

 

Vi raccomandiamo:

COSA NE PENSI? (Sii gentile)