Stanley Kubrick: i 10 migliori film, dal più “brutto” al più bello

La classifica definitiva dei migliori film di Stanley Kubrick, uno dei più grandi registi di tutti i tempi

Cinema
di Simone Stefanini facebook 7 marzo 2016 05:00
Stanley Kubrick: i 10 migliori film, dal più “brutto” al più bello

kubrick stanley foto in bianco e nero via - Stanley Kubrick in una foto con Jack Nicholson sul set di Shining

 

Il 7 marzo del 1999 ci lasciava Stanley Kubrick, uno dei più grandi geni della storia del cinema, l’inventore di un’iconografia personale che è diventata di dominio pubblico. Un regista che ha spaziato in tutti i film di genere, reinventandone gli standard e rinnovandone la forza narrativa. Un artista della macchina da presa  e dei dialoghi, che è stato ingiustamente snobbato dall’Academy. Nella sua carriera infatti ha vinto un solo Oscar per gli effetti speciali di 2001, Odissea nello spazio.

Questa è la nostra classifica dei suoi film, dal peggiore al migliore, tenendo presente che stiamo parlando perlopiù di capolavori per i quali la parola peggiore perde di significato.

 

La classifica dei film di Stanley Kubrick

10) Eyes Wide Shut

Stanley Kubrick - Eyes Wide Shut via - Eyes Wide Shut, film di Stanley Kubrick

L’ultimo film del maestro, che ha trasfigurato il romanzo Doppio Sogno di Arthur Schnitzler in un dramma misterioso, erotico, un thriller oscuro e cervellotico, su una coppia in crisi e sulle bugie che si dicono in una relazione. Gli attori Tom Cruise e Nicole Kidman ai tempi stavano insieme, poco dopo si sono separati. Un motivo ci sarà.

 

9) Orizzonti di gloria

kubrick filmografia, orizzonti di gloria, gif animata via - Kirk Douglas nel film di Kubrick “Orizzonti di gloria”

Il film sull’esercito francese che però venne girato in Germania. Una prova magistrale per Kirk Douglas. A causa della feroce critica antimilitarista, questa pellicola è stata distribuita con anni di ritardo in Europa. Pensate che in Spagna è stato pubblicato nel 1986, quasi trent’anni dopo la sua uscita nel 1957.

 

8) Full Metal Jacket

kubrick, Full Metal Jacket via - Full Metal Jacket, film di Kubrick del 1987

Ancora guerra, ma qui siamo nel Vietnam per il film più antimilitarista di sempre. La prima parte è quella più iconica, con lo scontro tra il Sergente Maggiore Hartman e il soldato Joker, mentre il povero Palla di Lardo subisce ogni genere di bullismo fino alle estreme conseguenze. Tutte le scene indimenticabili del film sono qui, poi c’è la guerra coi suoi orrori.

 

7) Rapina a mano armata

Kubrick del 1956, Rapina a mano armata, gif animata via - Rapina a mano armata, film di Kubrick del 1956

Uno dei più grandi film noir di tutti i tempi, dal quale Quentin Tarantino ha ricalcato il ricalcabile per girare Le Iene. La storia di una rapina che va a finire nel peggior modo possibile. Un bel po’ inquietanti sono le maschere che i ladri usano. Il montaggio non è lineare, ha continui salti avanti e indietro nel tempo e fa scuola di cinema.

 

6) Barry Lyndon

Barry Lyndon, film diretto da Stanley Kubrick nel 1975 via - Barry Lyndon, film diretto da Stanley Kubrick nel 1975

Non credo esista fotografia cinematografica più bella di quella di Barry Lindon. Ogni inquadratura sembra un quadro dei paesaggisti del XVIII secolo. Le riprese di questo dramma in costume furono realizzate solo con la luce naturale o al massimo con le candele e le lampade a olio. Il film è stato possibile grazie agli obiettivi sviluppati dalla Zeiss per la NASA.

 

5) Il Dottor Stranamore

Il dottor stranamore, film di Kubrick del 1964 via - Il dottor stranamore, film di Kubrick del 1964

Di nuovo guerra, ma stavolta la messa in scena è comica e grottesca. Scoppia un conflitto nella maniera più casuale possibile, tra equivoci e smentite e strane alleanze, decisamente inusuali durante lo scenario della Guerra Fredda. Una performance immensa di Peter Sellers, che interpreta tre personaggi iconici. Sul finale, la bomba atomica, cavalcata come uno stallone a un rodeo.

 

4) Lolita

Lolita, film di Kubrick del 1962, gif animata via - Lolita, film di Kubrick del 1962

Nel 1962 non è certo facile fare un film tratto dallo scandaloso romanzo di Vladimir Nabokov, che firma anche il soggetto e la sceneggiatura della pellicola. La storia la sapete tutti: Humbert Humbert sposa una donna della quale non è innamorato, solo per potersi trovare vicino a Lolita, la figlia teenager di lei. Mai la un rapporto di questo tipo è stato trattata così bene, con una classe e una morbosità veramente profonda.

 

3) Arancia Meccanica

Stanley Kubrick - Arancia meccanica via - Arancia Meccanica, film di Kubrick del 1971

La top 3 è formata da capolavori assoluti della storia del cinema. Ogni immagine di Arancia Meccanica è l’icona di una generazione dedita all’ultraviolenza e alla ribellione. Il Korova Milk Bar, in cui Alex e i suoi drughi sorseggiano latte con anfetamina, la cattiveria fine a se stessa e la musica del benamato Ludwig Van Beethoven. La performance della vita di Malcom McDowell.

 

2) Shining

Jack Nicholson mentre dice Wendy apri la porta via - “WEEEENDY!” – Shining, Film di Kubrick del 1980

Forse il film horror più pauroso di tutti i tempi, quello che non ha zombie né vampiri, ma solo fantasmi creati dalla mente sconvolta di Jack Torrance (un Jack Nicholson totale), un aspirante scrittore che impazzisce e tenta di assicurare la famiglia all’interno dell’Overlook Hotel, un isolato albergo in Colorado nel quale ha accettato di fare da guardiano per l’inverno. Suo figlio ha un potere extrasensoriale che lo salverà. Stephen King, l’autore del libro da cui il film è stato tratto, non ha mai amato questo adattamento, chissà poi perché.

 

1) 2001 Odissea nello spazio

Kubrik, gif animata di 2001 Odissea nello Spazio via - Un’altra creazione di Stanley Kubrick: 2001 Odissea nello Spazio

Il film di fantascienza più spettacolare di tutti è stato fatto nel 1968. È tuttora incredibile guardarne gli effetti speciali e pensare che siano stati realizzati in un’epoca lontana anni luce dalla computer grafica. È la storia dell’uomo, e se non l’avete mai visto, oggi è il momento buono per farlo. Non c’è una sequenza che non sia arte pura. La colonna sonora con Also Sprach Zarathustra di Stauss e le composizioni inquietanti di György Ligeti fanno il resto. L’occhio meccanico di Hal non lo scorderete facilmente, è l’icona della società contemporanea.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)