È uscito il trailer de La Torre Nera di Stephen King e la delusione potrebbe essere dietro l’angolo

L’adattamento della storia più importante tra le storie di Stephen King potrebbe deludere i fan. Ci auguriamo che il film sia più bello del trailer

Cinema
di Simone Stefanini facebook 3 maggio 2017 14:02
È uscito il trailer de La Torre Nera di Stephen King e la delusione potrebbe essere dietro l’angolo

È finalmente uscito il trailer de La Torre Nera, il film di Nikolaj Arcel ispirato alla saga fantasy/western di Stephen King. Archiviate finalmente le polemiche da parte di alcuni fan nei confronti della scelta di Idris Elba che interpreta il pistolero Roland Deschain, oggi possiamo vederlo in scena insieme a Matthew McConaughey (Walter Padick, il cattivo per antonomasia) e al giovane Tom Taylor (Jake Chambers), in questo film tutto al maschile.

Questa la trama in breve: a New York, un ragazzino chiamato Jake sogna un pistolero, una torre nera e un uomo in nero. Sono visioni tormentate che lo conducono a un’abitazione che fa da ponte per un universo parallelo in cui incontra Roland, il pistolero. Lì, nel Medio-Mondo, Jake va in missione con Roland alla ricerca della Torre Nera, che domina spazio e tempo. Lo stregone Walter Padick però tenterà di rendere loro la vita difficile.

La prima impressione  è stata talmente meh che si è subito scontrata con autorevoli critici, i quali lamentano che i fan vogliano troppa attinenza tra libro e film. Non è questo il punto. Michael Ende, l’autore de La storia infinita odiava la messa in scena del film, eppure contestualizzato nel suo tempo, è un classico, nonostante narri meno di metà dell’opera. Stesso vale per Stephen King e per il suo accanimento nei confronti di Shining di Stanley Kubrick, preso tratto dal suo libro. Due opere differenti, entrambe potenti.

 

 

Nel trailer, più che l’ovvia distanza tra l’opera letteraria e il lungometraggio, fa storcere la bocca l’abbondanza di quelli che per semplicità definiremo gli effetti speciali alla Matrix, cioè tutta quella serie di azioni innaturali,  salti iperbolici,  scivolate del potere,  effetti speciali che sembrano esattamente effetti speciali,  pallottole ricaricate con giochi di prestigio dal pistolero.

 

Sono proprio stati gli effetti speciali, insieme a un sviluppo che ha visto l’avvicendarsi di diversi studi di produzione interessati al progetto, a farne ritardare l’uscita per non sforare il non faraonico budget previsto. All’inizio del 2007 , sembrava che tutto il progetto contasse una serie di film, uno per ogni capitolo della saga, ad opera di J.J. Abrams e Damon Lindelof, le menti di Lost e di un sacco di altre produzioni blasonate. Nel 2009, proprio Lindelof (autore anche di The Leftovers) ha dichiarato di non voler spendere sette anni della sua vita ad adattare la saga di King perché essendone un grande fan, avrebbe avuto troppa paura di rovinare tutto.

 

 

La Torre Nera sarebbe dovuta essere una serie tv, poi una serie di film di cui questo è solo il primo capitolo, che non seguiranno la storia dei libri ma ne scriveranno di nuove, ambientate nel multiverso creato da King. Al momento sembra sempre in ballo l’idea della serie tv spin off del film e più fedele alla trama.

Abbiamo amato la saga che include tutto il mondo di Stephen King, per questo motivo rischiamo di essere iper critici rispetto a un trailer che non ci infiamma fino in fondo e che potrebbe diventare la classica montagna che partorisce il topolino, com’è già stato per gli adattamenti di Ghost in the Shell o Io sono leggenda. Il rischio di assistere a una versione cheap di Dr. Strange o Inception è dietro l’angolo, comunque siamo pronti a ritrattare tutto qualora il film fosse una vera bomba. Ce lo auguriamo, perché siamo sinceri, quando Idris Elba pronuncia la frase “I do not kill with my gun, i kill with my heart”, abbiamo avuto un brivido.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)