The Uncomfortable, la collezione di oggetti casalinghi deliberatamente scomodi

“The Uncomfortable” è una collezione di oggetti di uso comune, ma “deliberatamente scomoda”

Design
di Edoardo De Martinis 5 ottobre 2017 13:54
The Uncomfortable, la collezione di oggetti casalinghi deliberatamente scomodi

Quando il design si affaccia sull’oggettistica per casalinghi, il risultato può essere esilarante. L’artista greca Katerina Kamprani ha deciso di creare questi oggetti proprio con l’intento di risultare “deliberatamente scomodi”. L’idea dell’artista di Atene è partita nel 2011, quando non riuscì a concludere i suoi studi in design industriale.

Il progetto era inizialmente solo basato sui modelli 3D creati a computer ma, in un secondo momento, Kamprani ha deciso di investire gran parte dei suoi risparmi nella produzione di prototipi dei suoi disegni.

Normalmente l’intento dei designer del prodotto è quello di rendere l’oggetto, soprattutto se di utilizzo quotidiano, il più semplice possibile da utilizzare. Invece qui è l’inverso, si vuole creare un fastidio in chi si imbatte nell’oggetto.

 

Un post condiviso da Katerina Kamprani (@floppy_kat) in data:

 

Un post condiviso da Katerina Kamprani (@floppy_kat) in data:

Le tazze hanno manici orizzontali o incrociate, le sedie sono inclinate o bombate sulla seduta e la pentola dell’acqua ha le prese dei manici entrambe sullo stesso lato.

Probabilmente la loro utilità rasenta lo zero, ma certamente questi oggetti faranno fatica a non esser notati (e “infastidiranno” parecchie persone).

 

FONTE | Bored Panda

COSA NE PENSI? (Sii gentile)