Scatti rubati in città: la street photography di Eolo Perfido

In cerca di sguardi e volti per le città di tutto il mondo

Fotografia
di Marco Villa facebook 19 giugno 2015 13:18
Scatti rubati in città: la street photography di Eolo Perfido

Eolo Perfido è un fotografo ritrattista italiano specializzato in fotografia pubblicitaria, che abbiamo conosciuto con la sua serie dedicata ai clown. Da alcuni anni ha iniziato una collaborazione con Leica Italia che tra i suoi frutti ha portato alla creazione di WalkingPhotographer.net il suo nuovo sito dedicato alla Street Photography.

Da un’intervista con l’autore: «La Street Photography è un genere fotografico molto ampio, che ha tra le sue peculiarità quello di attingere dalla quotidianità per restituire delle immagini con una forte componente poetica. Il fotografo racchiude nel fotogramma una serie di elementi non necessariamente correlati tra di loro, costruendo contenuti e visioni che prendono forma solo per pochi attimi e che possono suggerirci bellezza o armonia ed emozioni come tristezza ed allegria».

Le immagini di Eolo sono scattate in luoghi conosciuti a tutti noi come grandi e piccole città italiane e straniere. Sorprende scoprire come sia possibile trovare un senso di meraviglia in cose che osserviamo tutti i giorni e che spesso non percepiamo nella loro bellezza.

Sempre dall’autore: «Insegno Street Photography a giovani fotografi, ma anche a professionisti che sono specializzati in altri settori della fotografia (come ad esempio la fotografia in studio o aziendale). La street photography è, di tutte le discipline fotografiche, una delle più complete e utili a sviluppare la capacità di scattare foto in qualsiasi situazione. Indipendentemente dal genere fotografico che si pratica, sia per passione che per professione, consiglio sempre ai miei studenti e colleghi che vengono ai miei corsi di praticare molta street photography, spesso se non tutti i giorni. È uno strumento di crescita personale, perché ti costringe ad interagire con persone, luoghi e culture diverse, e di crescita professionale, perché ti permette di avere maggiore sicurezza e padronanza sulla tecnica e sullo studio delle luci in situazioni non controllabili come la strada».

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

Courtesy of Eolo Perfido Photography  Courtesy of Eolo Perfido Photography

COSA NE PENSI? (Sii gentile)