È uscito il sequel a fumetti di Edward Mani di Forbice, il personaggio più amato di Tim Burton

Torna l’antieroe burtoniano con le forbici al posto delle mani, in una nuova storia, questa volta a fumetti. Da leggere assolutamente

Fumetti
di Mattia Nesto facebook 15 giugno 2017 13:28
È uscito il sequel a fumetti di Edward Mani di Forbice, il personaggio più amato di Tim Burton

 

Quanto è lecito toccare un qualcosa che si è incastonato nella nostra memoria in maniera perfetta e cristallina? Ne abbiamo parlato  qui per la riproposizione di Sarabanda, un programma, comunque la si pensi, sì molto amato e citato (specie negli ultimi tempi) ma non propriamente riconosciuto come sinonimo di qualità. Cosa succede invece quando si tenta di rinverdire i fasti di un assoluto capolavoro come Edward mani di forbice? Vero e proprio cult degli anni Novanta questo film vede, come del resto tutto sapete, Johnny Depp al suo primo ruolo da protagonista nei panni di Edward e la solita deliziosa e perfetta Winona Ryder che interpreta Kim.

 

Giudicato da molti (lungometraggi animati permettendo) il vero e proprio capolavoro di Tim Burton, Edward Mani di Forbici ha conquistato lungo il corso dei decenni uno stuolo di appassionati sempre più numeroso. Ed adesso è uscito il fumetto anzi una reale continuazione del film ma in formato graphic-novel. Stiamo parlando di Edward Mani di Forbice – Qualche anno dopo.

 

 

La storia è stata scritta da Kate Leth mentre i disegni sono opera di Drew Rausch: in origine  il fumetto è uscito negli Stati Uniti da IDW Publishing nel 2015 mentre in Italia è stato appena pubblicato da Nicola Pesce Editore. Molto diversa dalla trama originale, la graphic-novel vede sì sempre la presenza di Edward ma questa volta la reale  protagonista è Mess, una scapigliata e grintosa ragazza che si scoprirà non essere altro che la nipote di Kim. Con uno stile molto particolare, che si allontana dall’immaginario a metà strada tra il gotico e il biedermeier del film di Burton, il fumetto ha un ritmo incalzante e pone agli occhi del lettore una oscura vicenda con al centro uno strano e misterioso automa.

 

 

Le (dis)avventre Mess ed Edward sono incalzanti e non lasciano il tempo al lettore di annoiarsi. Certo ricreare quell’atmosfera tra l’onirico e la fiaba nera del film, con per di più due interpreti d’eccezione come Winona Ryder e Johnny Depp, è un’impresa ardua, molto ardua. Negli Stati Uniti ha avuto un buon successo, vediamo se riuscirà anche in Italia a sfondare. Siamo sicuri però che se la graphic-novel riuscirà a farci provare almeno un decimo delle emozioni provate alla visione del film (anche alla centesima) il tempo passato a leggerla non sarà stato tempo sprecato ma, un po’ alla maniera di Marcel Proust, del buon tempo ritrovato.

 

 

Vi raccomandiamo:

COSA NE PENSI? (Sii gentile)