I 10 errori da non commettere se vuoi fare il cosplayer al Lucca Comics

Fare il cosplayer è un lavoro duro, che mette alla prova chiunque. Vagare per ore col costume non è certo semplice, ma se volete farlo, va fatto bene

Fumetti
di Simone Stefanini facebook 28 ottobre 2016 11:50
I 10 errori da non commettere se vuoi fare il cosplayer al Lucca Comics

tumblr_o2b0ajlh2x1qzfsnio1_400

Cos’è un cosplayer? Chiariamo subito il concetto:

Cosplay (コスプレ) è un termine della lingua giapponese che indica la pratica di indossare un costume che rappresenti un personaggio riconoscibile in un determinato ambito e interpretarne il modo di agire.” 

E così ci siamo tolti il pensiero di chiarire ai neofiti il motivo per il quale, durante i  giorni del Lucca Comics & Games, vaghino orde di militari in tenuta d’assalto, di giovani con parrucche multicolor e giganti spade di cartone, ragazze discinte con le nudità pitturate, gente che viene fuori dai film di fantascienza e così via.

Perché esiste una società, nemmeno troppo segreta, che fa centinaia di chilometri in auto o in treno e poi centinaia di chilometri vagando per Lucca con addosso un costume, solo per il piacere di venire fotografato dal pubblico.

Di venire ammirato, lodato, pure additato, l’importante è che se ne parli, che si veda. Perché da quel che ho capito nei giorni del Comic-Con italiano tra i più grandi in Europa, essere un cosplayer come si deve, è una missione. In molti ci provano, in altrettanti falliscono. Ci prendiamo la pena e di certo il gusto di segnalare 10 errori da non commettere assolutamente se si vuol far parte di questa scena:

 

Dai che scherziamo, vestitevi come volete e divertitevi!

COSA NE PENSI? (Sii gentile)