Le 8 cose rubate più strane di sempre

LOL
di Marco Colombo 27 marzo 2014 13:13
Le 8 cose rubate più strane di sempre

La gente ruba cose strane. Ma davvero strane. Alcune di queste storie sono inverosimili, ma ve lo assicuriamo: è tutto vero. Qui troverete di tutto, da un cappello composto da uovo, fino ad un’intera spiaggia.

Ecco la lista delle 8 cose rubate più matte di sempre.

1. Una spiaggia

Sì, avete letto bene, una spiaggia. Com’è possibile direte voi? Ebbene, è successo, in Giamaica. Centinaia di tonnellate di sabbia bianca sono state rubate da una costa a nord dell’isola, quantità stimabile in 500 camion.

2. Un cappello fatto con uova

Il cappello di questo performer sudafricano Greg da Silva era composto da 642 uova. Peccato che gli è stato rubato in Germania, dopo essersi sentito male in seguito ad un colpo di calore.

3. Un ponte di ferro

Verrebbe naturale pensare che  un ponte di ferro da 10 tonnellate sia esule da rapine. Beh, a quanto pare non è così, come dimostra ciò che è accaduto in Repubblica Ceca.

4. Tombini

Non esattamente la cosa più semplice da rubare, visto il loro peso. Questo non ha di certo fermato l’epidemia di ladri di tombini che sta spopolando. Le strade non sono più sicure nemmeno per i pedoni.

5. Test di gravidanza

Uno degli oggetti più comunemente rubati, specialmente da parte di giovani ragazze che vogliono evitare l’imbarazzo di comprarlo di persona.

6. Una campana

Per fortuna è stata ritrovata. Ma come è potuto accadere che una campana di 2.7 tonnellate, appartenente alla St. Mary’s Cathedral di San Francisco, possa essere stata rubata in primo luogo? I ladri degli scarti di metallo non si fermano davanti a nulla.

7. Maiali

Questi animali grugniscono e non stanno certo a guardarti mentre cerchi di rubarli. Eppure un uomo del Minnesota ha tentato questo pazzia, rubando dei maiali. Non solo maiali, centinaia di maiali.

8. Tovaglioli di stoffa

Poco strano, direte. Non quando la cifra di tovaglioli rubati al mese raggiunge quota 30.000. Lo chef Jamie Oliver, titolare di una catena di ristoranti italiani, giustifica così questa nuova mania: “La gente prevalentemente li vuole come souvenir”.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)