In Islanda hanno aperto il museo del pene

LOL
di Marco Villa facebook 15 novembre 2013 12:34
In Islanda hanno aperto il museo del pene

about

Quella di Sigurður Hjartarson, prima di essere una brillante idea imprenditoriale, è una sorta di maledizione. Circa quarant’anni fa, una amico regalò per scherzo a questo insegnante islandese un pene di toro. Tante risate, se non fosse che, da quel momento e a ogni ricorrenza, tutti i suoi amici hanno iniziato a regalargli qualcosa di fallico. Il buon Sigurður Hjartarson si trovava a un bivio: o sfruttava questa collezione in modo creativo, oppure diventata un serial killer.

Per fortuna ha scelto la prima strada e, dopo aver ampliato la sua collezione, nel 1997 ha aperto il primo (e probabilmente unico) museo del pene: il Museo Fallologico Islandese. A quei tempi la collezione contava una sessantina di elementi, mentre oggi siamo arrivati a 272, rappresentativi di 92 specie animali. Con il passare degli anni, oltre ai peni animali, il curatore ha poi deciso di accumulare anche oggetti e soprammobili fallici, ingrandendo così la sua esposizione.

Direte: vabbè, ma chi va a visitare un museo del genere? Risposta: tanti, tantissimi. Il Museo Fallologico Islandese ha oltre diecimila visitatori all’anno.

Qui sotto vi lasciamo qualche foto, in caso vogliate approfondire, basta cliccare qui.

35601083_8c3c3306f2_z

274775984_674a8261af_z

6179821603_f135093d7c_b

6180348264_8910caeb00_b

8172138329_ffdf754e88_h

Vi raccomandiamo:

COSA NE PENSI? (Sii gentile)