14 anni fa la Apple lanciava l’iPod e cambiava la storia della musica

La rivoluzione della discografia è passata per uno mini-schermo e una rotellina

Gadget
di Simone Stefanini facebook 23 ottobre 2015 09:24
14 anni fa la Apple lanciava l’iPod e cambiava la storia della musica

original ipod 2001 gif tumblr - Ipod 1st generation

 

A pensarci non sono poi tanti, ma 14 anni fa il mondo della musica cambiava per sempre. Steve Jobs e la sua Apple lanciarono sul mercato l’iPod martedì 23 ottobre 2001 e il resto è storia. 1000 canzoni in tasca, questo era il claim. Guardate gli occhi della tigre di Steve Jobs il giorno della prima presentazione. Avrebbe venduto l’acqua di mare ai pescatori, con quella voglia lì.

 

 

Bastava un mattoncino con una rotella e uno schermo davanti, un paio di cuffie e potevi ascoltare tutte le canzoni che volevi in mp3. Otto mesi prima, Apple aveva lanciato iTunes, lo store ideato per vendere canzoni che, ovviamente, sarebbero dovute finire sull’iPod. Due operazioni inscindibili, che hanno reso figo il download legale. Una cosa impensabile solo pochi anni prima.

 

tumblr_nwfm091MzS1tk3u4no1_500 tumblr - La musica è cambiata

 

14 anni. La vita di un teenager medio. Eppure prima dell’iPod la musica si ascoltava con il CD Walkman portatile. I più fighi avevano la memoria interna che non lo faceva saltare, quelli più scarsi invece saltavano ad ogni passo e finire una canzone era un patimento. In più, non era esattamente tascabile.

 

Get on my level. #thestruggleisreal #funny #walkman #discman #sony #haha

A photo posted by SANITARYUM: FUNNY.CLEAN.HUMOR. (@sanitaryum_official) on

 

Giocando a Ritorno al Futuro, come va di moda in questi giorni, vi ricordate il Sony Walkman a cassette, il primo vero iPod analogico, assolutamente indispensabile nelle gite scolastiche dagli anni 80 in poi? Quando tentavi di fare il figo e quello ti mangiava il nastro della tua cassetta preferita, facendoti bestemmiare fortissimo?

 

tumblr_nge3eqQN3L1t55xupo1_400 tumblr - Praticissimo.

 

Ma se proprio vogliamo parlare di proto iPod, il mangiadischi Penny era l’asso. Arancione, dotato di maniglia e di cassa, funzionava coi vinili a 45 giri e faceva ballare anche gli zoppi.

 

Pezzi di vetrina vol.5 #lifestylepotenza #penny #mangiadischi #mangiadischipenny #vinyl #vintage #anni70

A photo posted by Life Style Potenza (@lifestylepotenza) on

 

Poi è arrivato l’iPod e di colpo non sono più esistiti il singolo, l’album, la copertina, i testi dentro. Solo il file, la bulimia di mp3. Averne il più possibile, in qualunque modo possibile. Essere pronti a scaricare la discografia infinita di oscure band con nomi impronunziabili solo per aver sentito 20 secondi di un pezzo durante una pubblicità. Le canzoni per l’iPod si comprano su iTunes, ma soprattutto si scaricano con Napster e soci. Il download andava così lento che facevamo il tifo da stadio per dargli lo sprint.

 

tumblr_lt2mg1VFuo1qcb4k3o1_1280 tumblr - Amatissimo dai Metallica

 

Intanto l’iPod con gli anni diventava sempre più capiente. Dai 5 onestissimi giga del primo modello fino ai 160 giga espandibili rapinosamente a 240, per metterci dentro tutto, dagli Einsturzende Neubauten fino a Marcella Bella, ché se magari ti capita di voler sentire un pezzo, non sia mai che non ce l’hai. Se mettevi il suo contenuto in shuffle, rischiavi di sentire playlist talmente ributtanti da farti venire la labirintite.

 

I+dont+need+no+ipod_10d5e8_3331342 funnyjunk - iPod fai-da-te

 

Poi fu la volta degli iPod Touch, che praticamente erano degli iPhone dai quali non potevi telefonare, e ti faceva un po’ strano portarli in giro, ascoltarci musica, farci foto, aprire le app, giocare ai giochini, guardarci i film. Quando l’iPhone era uno status, in molti fingevano di scrivere messaggi sull’iPod Touch finché non venivano brutalmente sgamati dal suono dell’Alcatel che avevano nascosto nella tasca più recondita della giacca.

 

socially-awkward-penguin-meme-generator-pretend-to-text-message-on-iphone-it-s-actually-an-ipod-touch-820a07 love-images - Quando l’iPhone era uno status

 

E oggi? Tutti gli smartphone, i laptop e i tablet riproducono musica, che sia comprata, scaricata o in streaming. Quindi la maggior parte di iPod che si vedono in giro, sono quelli shuffle, minuscoli, perfetti per la palestra o per la corsetta di domenica mattina. Certo, ci sono anche quelli col bracciale porta iPod gigante, ma sembrano sempre un po’ sfigati. Paradossalmente, l’hype per i vinili e le cassette ha fatto ritornare in auge i vecchi giradischi e gli walkman, di quelli che una volta si buttavano con sommo disgusto e che ora si ricomprano su eBay al triplo del loro prezzo originario. E intanto i primi iPod sono diventati dei veri e propri oggetti di modernariato che costano come opere d’arte.

 

Schermata 2015-10-22 alle 18.02.16 eBay - Vedi a cosa serve non buttare via niente?

Vi raccomandiamo:

COSA NE PENSI? (Sii gentile)