Le case per gatti disegnate dagli architetti di Los Angeles, per mici di un certo livello

Li hanno pensati i più grossi studi di design di L.A. per un’iniziativa di beneficenza

Gatti
di Ornella Cigno 25 marzo 2016 15:48
Le case per gatti disegnate dagli architetti di Los Angeles, per mici di un certo livello

CallisonRTKL  CallisonRTKL

 

Un gruppo di architetti di Los Angeles ha progettato una serie di lussuosissime casette per gatto che a prima vista potrebbero sembrare dei pezzi d’arredo più che delle cucce funzionali.

Guardandole meglio però si capisce che ogni parte e materiale usato ha un fine pratico, pensato proprio per agevolare le movenze e mettere a proprio agio gli ospiti felini.

I gatti modello che hanno posato per questa serie di foto sembrano saper godere di forme e strutture di alcune casette mentre appaiono spaventati e destabilizzati da altre. Forse uno scatolone di cartone li farebbe più felici?

 

 

Non si tratta di un’idea puramente estetica, l’iniziativa si chiama Architects for Animals e ha uno scopo importante: sensibilizzare l’opinione pubblica sui ben 3 milioni di gatti randagi che girano per Los Angeles e raccogliere fondi di beneficenza per l’organizzazione che se ne occupa FixNation.

Un gruppo di designer locali si è sfidato nel creare casette belle, pratiche e intelligenti da mettere poi all’asta. I nomi: HOK, Perkins+WillLehrer ArchitectsAbramson Teiger ArchitectsDSH ArchitectureStandard ArchitectureFormation AssociationKnowHow ShopRNL DesignPfeiffer Partners ArchitectsCallisonRTKL, e WORD.

 

Abramson Teiger Architects  Abramson Teiger Architects

 

La serata di premiazione finale Architects for Animals “Giving Shelter” si è tenuta nello showroom del famoso designer Herman Miller di LA ed è stata un vero successo; i partecipanti hanno potuto ammirare le geniali casette e votare la loro preferita.

La più apprezzata è stata “Cat Bowl” dello studio Abramson Teiger Architects, caratterizzata da un design che prende spunto dal simbolo cinese dello yin-yang. Gli strati di legno sono posizionati in modo tale che il gatto possa avere una buona visuale dell’ambiente esterno rimanendo ben nascosto dentro la cuccia, in più ci sono un sacco di entrate che l’animale può usare in modi diversi.

Se siete curiosi di vedere altre opere architettoniche di questo genere create per un’altra iniziativa di beneficenza potete dare un’occhiata qui.

FONTE | CO.DESIGN

COSA NE PENSI? (Sii gentile)