Il collare per far parlare i gatti esiste e ora i felini domineranno il mondo

Se funzionasse, il collare Catterbox potrebbe segnare la fine della presenza umana sul pianeta Terra

Gatti
di Simone Stefanini facebook 6 maggio 2016 16:15
Il collare per far parlare i gatti esiste e ora i felini domineranno il mondo

Amici gattari in ascolto, quante volte avreste voluto intraprendere preziose conversazioni filosofiche con il vostro felino domestico, ma vi siete sentiti rispondere solo alcuni deludenti miao in varie tonalità, non riuscendo a capire l’essenza della risposta del micio? Quante volte il vostro gattino vi ha graffiato per manifesta inferiorità linguistica, sublimata dal gesto violento?

Adesso i problemi sono eternamente risolti grazie al collare Catterbox questa invenzione magica che traduce (più o meno…) i miagolii del vostro gatto in voce umana.

 

 

Si chiama collare Catterbox ed è un collare tecnologico con un altoparlante e microchip. Il team di Temptation Lab ha analizzato migliaia di miagolii prodotti dei gatti per tentare di tradurre nel modo più accurato possibile i messaggi che i felini vi inviano.

 

 

Chiaramente si parla di supposizioni, non c’è niente di scientificamente certo, diciamo pure che è più che lecito dubitare del funzionamento del gadget, ma in fondo che importa? Il collare è veramente divertente. Pensate che potete scegliere la voce che desiderate tramite l’apposita app, per configurare al meglio il collare Catterbox.

 

collare catterbox ufunk.net

 

Come vedete il collare stampato in 3D è disponibile in 4 colori ma purtroppo per voi, non è ancora stato lanciato sul mercato europeo, quindi sarete ancora costretti a guardare il vostro gatto in modo misterioso, sia quando guarda fisso il muro sera nessun motivo, sia quando salta di paura senza che nessuno gli abbia provocato spavento.

Sarebbe molto più semplice se ci dicesse una volta per tutte: “Umano, la tua casa è infestata dai fantasmi” oppure “Umano, sta per arrivare uno tsunami”. Invece niente, dobbiamo continuare ad andare a senso e sperare di non essere graffiati a caso. Bene così allora? Tutto pronto in un futuro per fare lunghe chiacchierate con micio? Ni, anzi, più no che sì: nel senso che il progetto è una via di mezzo tra un prototipo che vedremo chissà quando e un geniale lancio pubblicitario di un’azienda che produce gadget per animali domestici. Accontentiamoci delle fusa: era troppo bello per essere vero.

 

collare catterbox ufunk.net

 

FONTE | Ufunk

COSA NE PENSI? (Sii gentile)