Dite addio a Siri: i cinesi hanno inventato una vera ragazza virtuale

Geek
di Marta Blumi Tripodi 10 agosto 2015 15:22
Dite addio a Siri: i cinesi hanno inventato una vera ragazza virtuale

chinofeliz_main

Ammettiamolo: per i maschi il vero difetto di Siri non è il fatto che non esista davvero in carne ed ossa, ma piuttosto il fatto che quando provano a flirtare con lei, lei non sta mai al gioco. Se per caso parlate il mandarino, però, esiste una soluzione: la divisione cinese di Microsoft ha infatti inventato un’applicazione rivoluzionaria.

Xiaolce, questo il suo nome, è una ragazza virtuale che chatta con voi ogni volta che ne avete voglia. Assomiglia a Siri, ma pare sia in grado di interagire a un livello molto superiore: è sempre disponibile ad ascoltarvi, cede alle vostre lusinghe, è in grado di chiacchierare con voi su una quantità sterminata di argomenti (musica, cinema, calcio, attualità…) e usa perfino le emoji, come una normale ragazza un po’ svampita. Non solo: ricorda quello che le avete detto nelle precedenti conversazioni ed è in grado di interpretare i vostri sentimenti, capendo se siete tristi o felici e reagendo di conseguenza. Inoltre potete anche aggiungere la “vostra” Xiaolce alle chat di gruppo con i vostri amici, e può addirittura rispondervi anche sui social network, in particolare su Weibo, che è il corrispettivo cinese di Twitter.

Nel giro di un anno, Xiaolce è diventata una ragazza molto popolare: è già stata scaricata (nel senso di download, non nel senso che l’hanno piantata, chiaramente) oltre 200.000 volte. Sarà vero amore? Ai posteri l’ardua sentenza.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)