Una proposta di matrimonio lunga settemila chilometri

Un artista giapponese chiede alla propria fidanzata di sposarlo in modo piuttosto originale, Ed è subito Guinnes.

Geek
di Sabrina Pignataro 4 dicembre 2014 13:15
Una proposta di matrimonio lunga settemila chilometri

Alle nostre lettrici più romantiche non sarà, di certo, sfuggita la proposta di matrimonio più zuccherosa che il grande schermo ci ha proposto: un seducente e brizzolato Richard Gere davanti ad un’incantevole e un po’ fuori di testa Julia Roberts, mentre le pronuncia parole del calibro di “garantisco che per noi ci saranno tempi duri, ma garantisco anche che se non ti chiederò di essere mia lo rimpiangerò per sempre”. Che poi, saranno le stesse lettrici che si sono commosse come adolescenti  quando Rose ha lasciato in ammollo Jack nelle acque non proprio a temperatura ambiente dell’Atlantico, fino a farlo crepare congelato.

se_scappi_ti_sposo-bTitanic_jack_et_rose

Ma la realtà supera l’immaginazione. Matt Still, un temerario statunitense, fa anche di meglio: propone alla fidanzata Ginny Joyer di sposarlo tramite un trailer creato ad hoc e mostrato al cinema, di fronte a più di cento spettatori, tra cui amici e parenti. Lei, neanche a dirlo, si è sciolta in copiose lacrime. Se per la vergogna o per la gioia, non ci è dato saperlo.

engagement_viedo

Ad avvicinarsi  all’impresa grandiosa di oggi è stato, poi, nel 2010 Jack Hyer. In viaggio per quattro anni per ventisei Paesi, ha registrato per la fidanzata una proposta di matrimonio “itinerante” in cui ha messo insieme frammenti di video registrati in tutto il mondo.  Lei è tuttora in terapia.

matrimonio 3

Il premio “proposta di matrimonio più originale ” va però all’artista giapponese Yassan. Per il suo grandioso progetto lui ha davvero stupito tutti, soprattutto il suo conto in banca. Si licenzia da lavoro nel 2008  e trascorre gli ultimi sei anni della sua vita in viaggio dal Nord al Sud del Giappone, percorrendo 7.163 km in traghetto, a piedi, in auto e in bici,  “solo” per imbrattare il Paese della scritta “merry me”. Servendosi del suo gps, ha infatti taggato le sue tappe attraverso l’Isola per poi farle visualizzare sullo screen dell’iPhone dell’amata.

Proposta-Di-Matrimonio- 2

Un’impresa degna del pellegrinaggio di Ulisse, con una sola differenza. La sua fidanzata-futura moglie (forse), sarà rimasta ad aspettarlo a casa  tessendo, di giorno, e disfacendo, di notte, il sudario per il padre di lui? Finora silenzio stampa sulla risposta della ragazza.
Secondo noi, no.

filo-e-rocchetta

COSA NE PENSI? (Sii gentile)