Questo artista disegna i problemi psicologici come mostri delle fiabe per esorcizzarli

Un bel modo per superare gli ostacoli della mente

Illustrazione
di Pietro Raimondi facebook 19 aprile 2016 13:19
Questo artista disegna i problemi psicologici come mostri delle fiabe per esorcizzarli

composizione

 

Toby Allen è un illustratore inglese. La sua specialità è il character design, cioè lo sviluppo visivo di personaggi per libri o videogiochi a partire da alcune caratteristiche di base e l’immaginario delle sue opere è un mondo a metà tra quello delle favole e quello dei Pokémon. 

Nel 2013 Toby ha provato a disegnare le sue ansie e ne sono usciti dei piccoli mostri, apparentemente innocui. Questa idea lo ha aiutato a gestire meglio queste paure, conoscendole da un punto di vista insolito. Pubblicando i disegni ha ricevuto una serie di apprezzamenti e ha deciso di approfondire il progetto. Così è nato Real Monstersuna specie di bestiario dei disturbi mentali rappresentati come personaggi colorati.

 

Per disegnare i suoi mostri Toby si è basato sia sullo studio teorico di queste patologie che su storie di persone reali, cercando di catturare quei tratti delle malattie che, anche in manifestazioni ed esperienze diversissime, tutti i avrebbero potuto riconoscere familiari.

L’obiettivo di Real monsters è di aiutare le persone affette da queste malattie a prenderne consapevolezza, perché quando si parla di mente è facile semplificare senza neanche rendersene conto. Allo stesso tempo Toby spera che rappresentando i disturbi in questo modo, chi ne soffre possano vederli come nemici meno pericolosi: dare un volto a un male invisibile può essere il primo passo per vincerlo. La consapevolezza su questi temi, però, serve anche a chi sta attorno ai malati: questo tipo di sensibilizzazione visiva può aiutare anche a ridurre la stigmatizzazione sociale e i pregiudizi in merito.

 

anorexia_nervosa

 

Disegni belli e utili: quasi verrebbe da ringraziare le ansie di Toby per averci regalato questi Pokémon della mente.

Se vuoi vedere altri suoi lavori, visita il suo sito.

 

FONTE | Kindness Blog

COSA NE PENSI? (Sii gentile)