Exit Voto, i classici santini reinterpretati da 110 illustratori

Versioni moderne dei santini religiosi della nonna

Exit Voto, i classici santini reinterpretati da 110 illustratori

santini

 

Exit Voto è una mostra molto interessante, di stanza a Roma fino al 7 agosto alla Galleria d’arte Parione9. Si tratta di una collettiva di 110 artisti a cui sono stati commissionati altrettante rappresentazioni di simbolismo cristiano, tutti in formato cartaceo 15×18 cm, che ricordano da vicino i santini che eravamo soliti vedere a Messa da piccoli, oppure nel cassetto della nonna.

Quei cartoncini che recavano un’immagine, spesso presa da un quadro antico, che raffigurava il santo accanto ai simboli del suo martirio, per esempio San Sebastiano con le frecce conficcate nel corpo oppure San Lorenzo sulla grata infuocata. Immagini che incutevano un terrore soprannaturale e che oggi sono state aggiornate grazie agli artisti di questa mostra curata da Rossana Calbi.

Tra gli artisti in mostra: AKAB, Alberto Becherini, Alexander Daniloff, Marina Girardi, Sergio Masala, Livia Massacesi, Pax Paloscia, Valeria Perversi, Tenia e Zelda Bomba.

Da un lato, il santino rappresenta un elemento culturale molto affascinante, che unisce insieme il cristianesimo e il paganesimo, dall’altro segna anche la vittoria della superstizione sulla fede. È infatti prassi che il devoto chieda al santo favori di tipo spirituale e materiale.

Santa Giustina da Padova © Daria Palotti xl.repubblica - Santa Giustina da Padova © Daria Palotti

 

È molto interessante vedere artisti diversi per stile, tanti dei quali atei, rappresentare secondo la loro sensibilità il martire in questione. Un connubio tra l’arte e il fumetto che ci piace molto.

Sant’Eulalia © Gerlanda Di Francia xl.repuvbblica - Sant’Eulalia © Gerlanda Di Francia

COSA NE PENSI? (Sii gentile)