Biancoshock, lo street artist che arreda i tombini come fossero case

Un’installazione curiosa che vuole trasmettere un messaggio importante

Installazioni
di Ornella Cigno 4 aprile 2016 17:28
Biancoshock, lo street artist che arreda i tombini come fossero case

Biancoshock - Boarderlife street artist Biancoshock

 

Si chiama Borderlife, il progetto di Biancoshock realizzato tra Lodi e Milano. Lo street artist ha trasformato gli interni di alcuni tombini, arredandoli come delle vere e proprie stanze comprese di piastrelle, quadri e utensili. L’intervento vuole sensibilizzare l’attenzione pubblica sul tema delle centinaia di persone costrette a vivere nei sotterranei a Bucarest.

“Se alcune criticità non si possono evitare, tanto vale renderle confortevoli.” Dichiara l’artista.

 

Biancoshock - Boarderlife street artist Biancoshock

 

Biancoshock - Boarderlife street artist Biancoshock

 

Biancoshock reinterpreta gli oggetti metropolitani attribuendogli significati nuovi e cercando di stimolare la riflessione di chi li vede. Le sue installazioni hanno come temi principali la povertà e l’abbandono degli ambienti urbani, il consumismo, lo stress cittadino e il rapporto uomo-natura. Il progetto Ephemeralism (Effimerismo) vede un insieme di opere d’arte temporanee a livello spaziale, ma che persistono in maniera infinita nel tempo attraverso la fotografia, i video, i media.

Potete guardare alcuni suoi lavori sul profilo Instagram Biancoshock:

SOCIAL REICH at #Nuartfestival Photo: Ian Cox @wallkandy #streetart #activism #ephemeralism #norway #frabiancoshock

Una foto pubblicata da Biancoshock (@biancoshock) in data: 11 Set 2014 alle ore 02:12 PDT

 

#frabiancoshock #biancoshock #milano 2012

Una foto pubblicata da Biancoshock (@biancoshock) in data: 26 Gen 2014 alle ore 01:44 PST

Tutti i progetti di Biancoshock li trovate qui.

Vi raccomandiamo:

COSA NE PENSI? (Sii gentile)