Il Prankophone, il primo sintetizzatore che fa scherzi telefonici

Questo mostro strano è sia un’installazione artistica, sia una macchina per chiamare

Installazioni
di Simone Stefanini facebook 4 novembre 2015 16:57
Il Prankophone, il primo sintetizzatore che fa scherzi telefonici

 

Lo strano mostro che vedete in questo video è qualcosa di talmente figo e inutile che vorremmo averlo tutti in casa: un ibrido tra telefono, computer e synth, che ricava le melodie direttamente numeri di telefono e riesce a chiamare numeri a caso, facendo scherzoni telefonici come si facevano alle medie.

Si chiama Prankophone, l’ha inventato vtol e ricorda un po’ il primo vero strumento elettronico, il telegrafo musicale creato da Elisha Gray alla fine dell’800. Anche in quel caso, il suono passava dalla linea telefonica ed era creato con la tastiera sfruttando un algoritmo.

In questo, oltre che dalla tastiera in stile pianoforte è formato da una tastiera di quelle del telefono di casa, un cellulare smembrato, display e casse.

 

tumblr_nx7ibewScU1qav3uso1_540 vtol

 

Nel Prankophone, le casse incorporate a mò di orecchie trasmettono sia il suono digitale, sia la voce del malcapitato che risponde al telefono e che verosimilmente non capisce niente di quello che sta succedendo. Infatti, diversamente da ciò che sente il pubblico dalle casse, la persona che è stata chiamata a caso sentirà solo le note digitali fatte dalla tastiera.

 

tumblr_nx7ibewScU1qav3uso3_r1_400 vtol

 

Il motivo dell’operazione, dite? Innanzitutto è un mostro nero, un oggetto di modernariato nato già cult e poi perché è un’installazione artistica che non si prende troppo sul serio, quindi merce veramente rara.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)