Better Days Festival 2016, due giorni per raccontare il futuro che sta già accadendo

Il 30 e 31 gennaio a Milano potrete incontrare il meglio della creatività e della cultura digitale italiana e internazionale

Internet
di Dailybest 9 dicembre 2015 18:20
Better Days Festival 2016, due giorni per raccontare il futuro che sta già accadendo

betterdays

Due giorni per incontrare, vedere, ascoltare il meglio della creatività e della cultura digitale italiana e internazionale, perché è un momento bellissimo per essere vivi, per annusare il mondo e capire dove sta andando. È il Better Days Festival, che inaugurerà la sua prima edizione sabato 30 e domenica 31 gennaio nei nuovissimi e centrali spazi di Santeria Social Club a Milano. Alla ricerca di tutto quello che è sinonimo di novità e cambiamento, come l’unicorno dell’illustrazione originale di Andrea Minini.

Organizzato da Better Days, editore di Dailybest e Rockit, #bdays16 sarà un weekend dedicato a creatività e cultura digitale: si alterneranno incontri gratuiti, workshop con iscrizione ed eventi live esclusivi. Su due palchi arriveranno designer, illustratori, startupper, musicisti, artisti, youtuber, scienziati e personaggi dello spettacolo per discutere, dibattere e sorridere dei fenomeni più interessanti e curiosi per raccontare “questo futuro che sta già accadendo”.

In totale, oltre 50 ospiti per 30 panel gratuiti, 4 workshop a pagamento e 2 serate live con i protagonisti della musica italiana e internazionale accompagnati da visual esclusivi. Un flusso ininterrotto di parole, risate, musica, persone e storie che andrà avanti dalle 9 del mattino fino alle 4 di notte. Tutte le giornate saranno a ingresso gratuito, mentre gli eventi serali saranno a pagamento.

 

12359305_888245917949335_2140425435_o  Il primo flyer del Better Days Festival

 

Ecco i primi nomi confermati del Better Days Festival: Uno dei grandi protagonisti della due giorni sarà Luca Carboni. Il cantautore bolognese reduce da una nuova stagione di successi si confronterà con Tommaso Paradiso dei Thegiornalisti, giovane autore che ha contribuito al successo del singolo “Luca lo stesso“, su come è cambiata la scrittura delle canzone con l’avvento del digitale e internet. Ryan Genz CEO di Cutecircuit assieme alla art director dell’azienda Francesca Rossella presenteranno il proprio lavoro nel campo della tecnologia indossabile perfettamente integrata con il mondo della moda. Tommaso Ghidini capo della divisione materiali dell’ESA, l’Agenzia Spaziale Europea, e responsabile di diversi lanci si confronterà sull’idea di spazio con la band dei Calibro 35 che hanno da poco pubblicato il loro album intitolato proprio “Space“. Ci sarà anche la crew di autori comici dei The Pills in uscita con il loro primo lungometraggio al cinema “Sempre meglio che lavorare”. Luca Vecchi, Luigi Di Capua e Matteo Corradini saliranno sul palco del Better Days Festival per una surreale e esilarante intervista incrociata con l’altrettanto surreale Martina dell’Ombra, vero e proprio fenomeno virale su YouTube e Facebook in questo 2015. Arriverà dalla Spagna il fumettista-superstar della rete Joan Cornellà. I suoi disegni, irriverenti e scorretti al limite della censura, sono un vero e proprio tormentone online che gli ha fatto guadagnare una sterminata schiera di fan appassionatissimi.

Gli appuntamenti serali saranno invece dedicati alla musica dal vivo, con la band di musica elettronica Aucan che con il suo nuovo album “Stelle fisse” sta riscuotendo un grande successo in tutta Europa. Dopo di loro il dj scozzese Kode9, fondatore della celebre etichetta discografica Hyperdub e vero e proprio maestro della nuova musica dance mondiale. I live saranno arricchiti da esclusive proiezioni realizzate ad hoc per la serata, che creeranno un evento unico e irripetibile.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)