Non leggono i termini del servizio e si impegnano a pulire bagni per 1000 ore

Avete presente quelle righe a cui diciamo sempre di sì? Ecco, quelle lì

Internet
di Elisabetta Limone 17 luglio 2017 11:41
Non leggono i termini del servizio e si impegnano a pulire bagni per 1000 ore

 Foto di Paul Green

 

No, non è Lercio. Garantito. È tutto vero ed è il frutto di un esperimento portato avanti dal provider wifi Purple, che ha creato una sorta di trappolona per vedere quante persone realmente leggono tutti quei messaggi legali che precedono l’iscrizione a un servizio.

Avete presente quelle poche righe a cui diciamo “accetta e prosegui” senza nemmeno leggere mezza sillaba? Ecco, Purple ha sostituito quel messaggio con uno in cui l’utente si impegnava a fare di tutto.

 

 Purple

 

In cambio di un accesso gratuito al wifi, in particolare, chi diceva sì era anche d’accordo a concedere mille ore del proprio tempo in servizi per la comunità, che avrebbero potuto prevedere: pulizia di parchi urbani dagli escrementi degli animali; abbracciare cani e gatti randagi; spurgo manuale delle fogne; pulizia di bagni chimici a festival ed eventi pubblici; pittura dei gusci delle lumache per rallegrare la loro esistenza; rimozione dei chewing gum dalle strade.

L’esperimento è stato condotto su 22mila utenti e di questi solo uno si è accorto del giochetto ed è stato per questo premiato da Purple.

Ovviamente l’azienda ha raggiunto il proprio obiettivo: dimostrare che nessuno legge quei messaggi legali e che quindi chiunque rischia di restare fregato, semplicemente mettendo una spunta a una casella.

FONTE | DesignTaxi

COSA NE PENSI? (Sii gentile)