Costruire giocattoli con rifiuti elettronici

Creare giocattoli dai rifiuti può essere un nuovo modo per insegnare ai figli a riciclare oltre che un modo per giocare con loro. Ecco due progetti simili, da Singapore “ThinkerToys” e dall’Italia “Diventa Riciclabile”.

Famiglia
di Giulio Pons facebook 3 aprile 2012 08:25
Costruire giocattoli con rifiuti elettronici

Se siete genitori un tantino tecnologici, probabilmente avete in casa un vecchio computer, oppure un mouse rotto, o qualche altro avanzo tecnologico che non avete ancora buttato solo perché va portato in discarica e non potete buttarlo nel generico.

Il mondo è pieno di vecchi computer rotti e cercare di riciclarli è ormai fondamentale per ridurre l’impatto di questa spazzatura sull’ambiente.
Dhairya Dand è un designer-ingegnere di Singapore che ha ideato ThinkerToys, un progetto per riciclare rifiuti informatici e trasformarli in giocattoli.
Attualmente il progetto è ancora in una fase embrionale ed esistono solo alcuni prototipi, ma l’obiettivo è mettere in vendita dei kit composti da immondizia tecnologica + arduino + istruzioni per costruire nuovi giocattoli. Cosa si può fare? un pianoforte che si suona con la tastiera di un computer, una specie di lettore mp3, un sistema per disegnare con la tv ed altri ancora.

Un progetto simile e tutto Italiano è quello di Diventa Riclabile, di Maximilian Ascari, con progetti e istruzioni tutte nella nostra lingua per lavoretti che uniscono elettronica e riciclaggio di rifiuti per produrre nuovi giocattoli. Qui non si utilizza arduino e i progetti sono più semplici, si accendono lucine, si fanno spara bottoni, si usano motorini elettrici per costruire cose.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)