Bandiera del Jack Daniel’s scambiata per quella dell’ISIS, italiano calunniato in Svizzera

Un ragazzo italiano si è visto recapitare una lettera anonima da parte dei vicini, preoccupati che lui fosse dell’ISIS

Lifestyle
di Simone Stefanini facebook 5 ottobre 2017 09:46
Bandiera del Jack Daniel’s scambiata per quella dell’ISIS, italiano calunniato in Svizzera

 wikipedia

 

La paura del terrorismo può spingere a commettere atti molto sciocchi. Esempio lampante, nella neutrale e verde Svizzera, un ragazzo di 29 anni si è visto recapitare una lettera in forma anonima da parte di alcuni vicini preoccupati.

“Dobbiamo avere paura di te? Prima la bandiera italiana, ora quella nera della morte. Sei un simpatizzante dell’ISIS?”

 

La lettera anonima tio.ch - La lettera anonima

 

Il poveretto però si è trasferito dall’Italia a Zurigo con la sua ragazza qualche mese fa, quindi ha deciso di appendere davanti a casa sua la bandiera italiana e quella del Jack Daniel’s, pensando fosse divertente.

Com’è logico che sia, il ragazzo è caduto dalle nuvole quando ha letto la lettera e solo in seguito ha visto la somiglianza tra la bandiera dell’ISIS e lo stemma del Jack Daniel’s.

 

Bandiera ISIS

 the register

 

Stemma Jack Daniel’s

 wikipedia

 

Per quanto entrambe campeggino su sfondo nero e si possano somigliare alla lontana, prima di accusare un ragazzo di far parte del sedicente Stato Islamico solo per aver esposto la bandiera del noto whiskey del Tennessee ce ne vuole, e il ragazzo intende denunciare gli autori della lettera per calunnia.

A differenza dell’ISIS però, nessun vicino ha rivendicato la lettera.

 

Le due bandiere esposte tio.ch - Le due bandiere esposte

Vi raccomandiamo:

COSA NE PENSI? (Sii gentile)