30 anni fa moriva Andy Warhol, il padre della cultura pop

Senza di lui, il 2017 non sarebbe come lo conosciamo e nessuno avrebbe i suoi 15 minuti di gloria

Pittura
di Simone Stefanini facebook 22 febbraio 2017 05:28
30 anni fa moriva Andy Warhol, il padre della cultura pop

andyyy via

 

Il 22 febbraio 1987 è morto uno dei grandi del XX secolo, il padre della cultura pop e della pop art: il pittore, scultore, regista, produttore e attore Andy Warhol. David Bowie diceva di lui “Andy Warhol e lo schermo d’argento, non si può assolutamente distinguerli”.

 

Negli ultimi anni della sua vita è stato testimonial del computer Commodore Amiga 1000, col quale realizzava anche alcune sue opere. Qui sotto lo vedete al lavoro con Debbie Harry.

Andy-Warhol-Debby-Harry-Amiga-Screenshot via

 

Certo, New York negli anni ’80 doveva essere una bella città in cui vivere. Tipo per andare a vedere una mostra combinata di Warhol e Basquiat.

tumblr_o2jwkdMEG91rb4qkco1_500 via

 

A proposito, vi ricordate chi ha interpretato Andy nella biopic Basquiat?

tumblr_mbrfgzGaTE1r3ifxzo1_500 via

 

Sempre in tema di 80s a New York, in giro con Keith Haring.

tumblr_o0wg755LQo1rcgq8ao1_1280 via

 

Volete un’immagine da socializzare per esprimere tutta la vostra approvazione nei confronti di un pezzo musicale? Non ringraziateci, lavoriamo per voi.

tumblr_o2iy6ga2Gr1ufl5wwo1_1280 via

 

E cosa ne dite della pubblicità di Burger King? Ah, i bei tempi in cui ancora non esistevano le proteste dei vegani.

 

In questo blob di immagini, non possono certo mancare le due copertine di album più famose fatte da Warhol: quella di Sticky Fingers dei Rolling Stones e quella della celebre banana sbucciabile di Velvet Underground & Nico, qui raccolte in un’unica pruriginosa gif.

giphy-60 via

 

Ma diciamoci la verità: quanto avreste voluto essere lì, ad ascoltare la conversazione tra la bellissima Monica Vitti e Andy.

7b8fc0082a112755ed0c29e378be402b-008-U20043359370106--673x320@IlSecoloXIXWEB via

 

Un dipinto in movimento. Il suo film Empire State Building, sei ore e mezza di ripresa fissa al grattacielo. Il cui succo è tutto in questa gif.

tumblr_o2mov8aeZ41rj97b9o1_500 via

 

Una sola cosa, molto veloce: a lui dobbiamo l’evoluzione della cultura pop, della grafica e dell’arte, resa per la prima volta riproducibile e accessibile a chiunque, in modo che tutti potessero avere i propri 15 minuti di gloria. Praticamente ha inventato il 2016.

tumblr_o1dsynbRCl1u6x3h6o1_1280 via

 

Lou Reed e John Cale, suoi amici della prima ora, gli dedicarono un’intero album per parlare della sua vita. Lo splendido Song for Drella dal quale ascoltiamo Hello, It’s Me. l’ultimo saluto.

Goodnight Andy.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)