I 10 migliori posti per andare in vacanza nel 2016

Dal monastero buddista al viaggio spaziale: qualche consiglio per volare, almeno con la fantasia

Viaggi
di Simone Stefanini facebook 4 gennaio 2016 17:26
I 10 migliori posti per andare in vacanza nel 2016

posti mashable - L’isola di Skye, in Scozia

 

Le ferie sono praticamente finite e il rientro è una pena nel cuore, talmente malinconico da non desiderare altro che tornino di nuovo le vacanze. Se hai questo stato d’animo, di certo non sei il solo. Dovunque tu sia andato durante le vacanze di Natale, una cosa è certa: sono durate troppo poco.

È scienza, bitch. Uno studio ha rivelato che le persone che stanno per viaggiare, sono più contente prima di partire che dopo il viaggio. Bella scoperta: la felicità risiede nell’attesa, nel cercare la località, nel sognarla. Finito tutto si può essere soddisfatti, ma si sa che si è pronti per tornare alla solita routine

Ma se tutto quello di cui abbiamo bisogno è pianificare il prossimo viaggio, perché non iniziare a pensarci già adesso? Ecco 10 località che saranno  gettonatissime nell’anno appena iniziato.

 

1) Tobago – Trinidad e Tobago

verbano-viaggi-omegna-baveno-verbania-vacanza-mare verbanoviaggi

Quando andare: da gennaio a maggio
Cosa vedere: Pigeon Point Beach
Avete presente l’isola deserta che tutti sognano quando vogliono scappare dallo stress? Eccoci. Magari proprio deserta non sarà, ma Tobago è un paradiso dei Caraibi, fatto di spiagge bianche, sabbia fina e acqua pulita. Perfetto non solo per poltrire, ma anche per fare surf, andare in barca, fare paracadutismo e immersioni subacquee. Di certo è un posto per turisti attivi,  che hanno voglia di fare cose. Infatti nella vicina Trinidad proprio nei primi mesi dell’anno ci sono degli assurdi party di Carnevale. Andate subito, lì è estate!

 

2) El Calafate – Patagonia

El_Calafate_9130 gotravelaz

Quando andare: da novembre a dicembre, da marzo a aprile
Cosa vedere: il ghiacciaio Perito Moreno, l’ingresso di Los Glaciares National Park
La Patagonia è gigantesca, la sua superficie copre più di 400.000 mq tra Cile e Argentina. Se ci fate un viaggio solo, vedete poco. Se però non avete tempo illimitato per i viaggi, dovete andare assolutamente a El Calafate, l’ingresso di Los Glaciares National Park, il parco nazionale più grande di tutta l’Argentina. Il 30% della sua superficie (di 2.800 mq) è ricoperto di ghiaccio, che assume forme e colori incredibili. Il ghiacciaio chiamato Perito Moreno, da solo vale tutto il viaggio, perché è uno spettacolo della natura che raramente capita di vedere nella vita.

 

3) Kakadu – Australia

1450607635 qualitygroup

Quando andare: da maggio a ottobre.
Cosa vedere: gli antichi graffiti aborigeni di Nourlangie
Se pensate di aver già visto il parco nazionale Kakadu, è perché c’è stato girato il film che ha fatto conoscere l’Australia al mondo negli anni ’80: Mr. Crocodile Dundee. È patrimonio dell’Unesco dal 1981 e si trova nei territori del nord, a un paio d’ore da Darwin. Certo, per fare un viaggio lì dovete essere assolutamente amanti dell’avventura, perché ne troverete tanta, tra cascate, flora e fauna mai vista prima. Dall’alto, se ci tenete a perlustrare il posto in aereo, si vedono i graffiti aborigeni giganti. Niente male.

 

4) Chengdu – Cina

group-photo1-1024x682 twolittlecavaliers

Quando andare: aprile, ottobre e novembre
Cosa vedere: i panda
Se l’immagine qui sopra vi ha già fatto prendere il biglietto aereo, va bene così. Sì perché a Chengdu, in Cina, c’è il più grande centro per la riproduzione dei panda nel mondo. La città non è proprio piccola, conta più di 4 milioni di persone ed è un punto fermo del turismo dei cinesi. La città è un importante centro culturale mondiale da 4000 anni, quando la civiltà occidentale ancora non esisteva. E poi ci sono loro, gli orsetti bianchi e neri che mangiano il bambù e che sono tra gli animali più adorabili del pianeta.

 

5) Isole Svalbard – Norvegia

961d3c83fdb52ecc58afbb3714f7edad nordnorge

Quando andare: da novembre a febbraio per l’aurora boreale, da maggio a settembre per le attività all’aperto
Cosa vedere: un orso polare, l’aurora boreale
Andare nelle isole Svalbard non è proprio un viaggio facile. Si trovano vicino al Circolo Polare Artico e sono la casa di oltre 3000 orsi polari. Praticamente, più orsi che abitanti. Consigliato solo agli amanti del freddo, perché sarete a una temperatura costantemente sotto lo zero e non ci sono guide turistiche che vi facciano fare foto con gli orsi. Infatti gli animali, più che un’attrazione, sono un pericolo sia per i turisti che per i locals. Però se ne vedete uno a distanza di sicurezza, rimarrete stupefatti. Così come dall’aurora boreale, che però si manifesta raramente e solo nel rigido inverno.

 

6) Bhutan – Himalaya

Tiger's Nest at Paro Bhutan tourradar

Quando andare: da marzo ad aprile, da settembre a ottobre
Cosa vedere: il Monastero Taktsang Palphug
Il regno buddista di Bhutan non è famoso come il Nepal, ma proprio per questo è assolutamente da visitare, per un viaggio alla scoperta di se stessi. Il monastero che si erge sul fianco della montagna è difficile da raggiungere, ma una volta lì, vale da solo il prezzo della vacanza. In Bhutan il turismo non è di quantità, ma di qualità e ha un costo elevato. Però si tratta di quel tipo di viaggio che può cambiare la vita.

 

7) Skye & Lochalsh – Scozia

eilean-donan-castle-1220-loch-duichear-kyle-of-lochalsh-scotland-8aa0.jpg-cropper-925x443 royalhighlandhotel

Quando andare: da maggio a settembre
Cosa vedere: il castello di Eilean Donan
Le Highlands scozzesi sono uno dei luoghi più affascinanti d’Europa. Oggi stanno addirittura diventando un polo d’attrazione per una cosa che niente ha a che fare con la bellezza del posto: si tratta di un’autostrada che attraversa tutto il nord della Scozia, una cosa tipo la Route 66 americana ma con i castelli al posto delle palle di fieno che rotolano. Qui il panorama lascia senza fiato e l’attrazione più spettacolare è il castello di Eilean Donan, che dal 13° secolo sembra che esca dalle acque.

 

8) Mafia Island – Tanzania

whaleshark mafiaisland

Quando andare: tutto l’anno
Cosa vedere: tutta la flora e la fauna sott’acqua
Il nome è piuttosto strano e incredibilmente non stiamo parlando della Sicilia, ma di un’isoletta a ovest della Tanzania, nell’Oceano Indiano, in cui durante tutto l’anno potete abbronzarvi e fare delle gite subacquee meravigliose, alla scoperta della flora e della fauna mai vista così da vicino, grazie alle acque limpide. È il paradiso dei sub e di quelli che amano rilassarsi e lasciarsi alle spalle tutto lo stress accumulato.

 

9) Manchester – Inghilterra

manchester nationalrailenquiries

Quando andare: tutto l’anno
Cosa vedere: il centro culturale The Factory
Se siete tra quelli che hanno già visitato tutte le città europee più famose, potreste per una volta cambiare obiettivi e al posto delle varie Londra, Barcellona o Parigi, andare a Manchester, città industriale che sta diventando la capitale culturale del paese. Il centro culturale The Factory diventerà la sede del Manchester International Festival. Per i nostalgici, è la città che ha dato i natali ai Joy Division e agli Smiths.

 

10) Spazio

featured-space-policy marshall

Quando andare: tutto l’anno
Cosa vedere: tutto
No, non vi stiamo prendendo in giro. Lo spazio, già da quest’anno diventerà la destinazione finale. Certo, per viaggiare fuori dall’atmosfera della Terra dovrete essere molto, molto ricchi. L’obiettivo dei miliardari è infatti quello di rendere il turismo spaziale una realtà nel giro di qualche anno, tramite jet spaziali privati.Se siete interessati e avete 50mila dollari da spendere, potete andare su una sorta di mongolfiera galattica a 20 miglia sopra la Terra. Il costo dell’operazione? 50 milioni di dollari.

FONTE | Mashable

COSA NE PENSI? (Sii gentile)