Le istallazioni con gli specchi in Iran, per portare il cielo nel deserto

Gli specchi riflettono l’azzurro del cielo creando il miraggio di pozze d’acqua nel deserto dell’Iran

Viaggi
di Simone Stefanini facebook 22 giugno 2015 09:10
Le istallazioni con gli specchi in Iran, per portare il cielo nel deserto

Un’istallazione tanto semplice quanto efficace, quella di Shirin Abedinirad, un’artista iraniana di 29 anni. Per portare il cielo nel deserto e nelle scalinate del proprio paese, ha deciso di porre degli specchi sulla superficie sabbiosa e sui pavimenti, in modo che riflettano l’azzurro striate dalle nuvole.

Il progetto richiama la tradizione persiana. Tra i primi ad usare gli specchi in architettura come decorazioni, sono stati proprio i persiani al Palazzo Tachara di Persepoli.

Forme geometriche e simmetriche sulle scale in cemento (“Heaven on Earth” – il Paradiso in Terra) ed “Evocation” (Evocazione), in cui l’artista vuole portare all’attenzione del pubblico il problema della mancanza d’acqua, creando tramite specchi rotondi, il miraggio di pozze d’acqua nel mezzo del deserto.

Dice del suo lavoro: “Ho creato un’illusione che sfida la relazione tra la mente umana e gli elementi della natura.”

 

FONTE | boredpanda.com

Evocation

Heaven on Earth5 880 Heaven on Earth7 880 Heaven on Earth8 880 Heaven on Earth9 880 Heaven on Earth10 880

 

Heaven on Earth

Heaven on Earth 880 Heaven on Earth1 880 Heaven on Earth4 880

COSA NE PENSI? (Sii gentile)