In Lussemburgo niente più ora di religione

Al suo posto, un corso sui valori della convivenza: le religioni saranno presentate in modo paritario, in modo da favorire l’integrazione

Religione
di Simone Stefanini facebook 25 settembre 2017 10:02
In Lussemburgo niente più ora di religione

 UAAR

 

Niente più ora di religione, niente più obiezione. Dal corrente anno scolastico, in Lussemburgo sarà abolita l’ora di religione cattolica in tutte le scuole. Al suo posto, un’ora in cui i ragazzi impareranno il valore della convivenza. Le religioni infatti saranno presentate in modo paritario, per una maggiore conoscenza di fondo che possa favorire l’integrazione.

Sarà la Chiesa a provvedere in toto alla formazione cattolica dei bambini e dei ragazzi, non più solo al catechismo in vista dei sacramenti. Molti insegnanti di religione saranno quindi integrati dalle parrocchie nei corsi “Vivere la fede, crescere nella fede”, differenziati in tre fasce d’età.

 

 avvenire

 

La religione sarà trattata alla stressa stregua di una qualsiasi altra attività extra scolastica, come un corso sportivo o ricreativo. Non ci sono molte altre informazioni in merito ma sembra una valida alternativa all’ora di religione a scuola, o all’obiezione che spesso equivale a un’ora persa.

Lo studio delle religioni nel mondo è essenziale per capire il 2017 e i suoi conflitti, la catechesi invece riteniamo sia una pratica che dovrebbe riguardare solo i fedeli di tale credo, non gli alunni durante le ore scolastiche. In questo senso, la rivoluzione attuata il Lussemburgo potrebbe essere significativa per cambiare l’approccio laico nei confronti della religione.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)