Chi è Euron Greyjoy, il nuovo super cattivo di Game of Thrones

Il Greyjoy cattivo che somiglia a Pacey di Dawson’s Creek. Il nuovo idolo dei sadici spettatori del Trono di Spade

Serie TV
di Simone Stefanini facebook 25 luglio 2017 11:10
Chi è Euron Greyjoy, il nuovo super cattivo di Game of Thrones

 pintrest

ATTENZIONE: CONTIENE SPOILER DEI PRIMI DUE EPISODI DELLA SETTIMA STAGIONE DI GAME OF THRONES

 

I Greyjoy, si sa, sono un po’ così: Balon era pazzo, Aeron era ancora più pazzo e Euron, è il più pazzo di tutti. Nei libri di George R. R. Martin, Euron Greyjoy è bello, orbo e dannato. Ha i capelli lunghi neri, una benda sopra l’occhio, è sensuale, perverso e cattivo fino al midollo, nonostante il suo nome che ci riporta in mente infinite strette di mano tra Gentiloni e la Markel.

 

L’€n originale wikighiaccioefuoco - L’€n originale

 

Un cattivone perfetto per la settima stagione della serie più epica della tv, che entra a sostituire il defunto Ramsey Bolton nei cuori dei più sadici.

A dire il vero, l’attore non somiglia per niente al personaggio letterario, una sorta di Raz Degan pronto a uccidere e squartare. Nella serie, è interpretato da Pilou Asbæk, un danese che sembra fin troppo pacioccone per il ruolo, basti pensare che nel 2014 ha anche presentato l’Euro(n)vision e non è che si può passare con leggerezza dal cantante lirico ucraino sopra la base techno allo smembramento delle sorelle Martell, le Serpi delle Sabbie, tanto letali nei libri quanto incapaci nella trasposizione tv.

 

 youtubr

 

Il buon Pilou, oltretutto, porta con sé una delle più grosse tragedie possa capitare a un uomo: somiglia a Pacey di Dawson’s Creek (non è la peggiore comunque, c’è anche chi somiglia a Dawson), e quest’analogia non è sfuggita ai cinici dell’internet che hanno già messo online centomila meme.

 

 

Mentre nei libri Euron fa di tutto per accaparrarsi le grazie di Daenerys, sullo schermo ambisce alla dote di Cersei e le promette un regalo degno di una regina. Ci siamo fatti qualche ipotesi: un drago,  Tyrion disossato, il sopracciglio alzato di Daenerys, le sopracciglia preoccupate di Jon Snow, l’esercito di White Walkers, la testa di Joey Potter,  la flotta dei Greyjoy.

Ecco, su quell’ultimo punto siamo stati subito smentiti, perché nella più “Pirati dei Caraibi delle battaglie tv, Euron con la sola nave Silenzio (effettivamente silenziosa, dal momento che nessuno la sente arrivare) ha distrutto tutta la flotta dei propri parenti serpenti, che si sono alleati con Dany per conquistare il mondo e che invece poco fuori dal porto sono stati annientati senza pietà, dando ennesima dimostrazione di raro buonannullismo nel loro unico ambiente protetto, il mare.

 

 

Se avete in mente il ricordo della Battaglia dei Bastardi tra Jon Snow e Ramsey Bolton, vi ricorderete di certo l’alto tasso di epicità della scena. In questa prima battaglia della nuova stagione, sembra tutto fin troppo romanzato per far apparire Euron Pacey Greyjoy il più cattivo di Westeros.

Occhi pazzi, in battaglia si muove come un Jack Sparrow più muscoloso e gode un sacco a uccidere, ma diciamo pure che gli hanno anche depotenziato i nemici, applicando dei malus a forza e destrezza, per farli diventare meri sparring partner della sua ascesa.

L’abbiamo lasciato mentre tenta di sgozzare la nipote Yara, facendo scegliere a Theon la via della tattica e disonorevole ritirata, per farlo naufragare sulla (probabilmente) stessa porta galleggiante che nel film Titanic segnò la fine dell’amore tra Rose e Jack, mentre in GoT  rinnova il dissapore tra fratelli, laddove uno ne sopravviva.

 

 

In questa nuova storyline, Cersei potrebbe cedere al fascino distruttore dell’ex ragazzo di Joey Potter e donargli un posto sul Trono di Spade, facendo verosimilmente infuriare Jamie che, vuoi perché fratello, vuoi perché amante della sorella, potrebbe ucciderli tutti e due, così da emanciparsi dall’incubo delle passioni una volta per tutte.

Euron del libro: oscuro tessitore di spregevoli trame, Euron della serie tv: guappo come i bagnini a Livorno. Come finirà, lo sa solo R’hllor.

 

 now tv

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)