Game of Thrones, la prima immagine della sesta stagione fa impazzire i fan

Cosa sarà successo davvero a Jon Snow?

Serie TV
di Marco Villa facebook 23 novembre 2015 17:21
Game of Thrones, la prima immagine della sesta stagione fa impazzire i fan

jon-snow

 

ATTENZIONE: non andate oltre se non avete finito la quinta stagione di Game of Thrones

Quanto possono essere lunghi 5 mesi? Tanto, tantissimo. O almeno così la pensano i fan di Game of Thrones dopo la pubblicazione su Facebook da parte di HBO della prima immagine promozionale della sesta stagione della serie tv con il seguito più accanito nella storia della televisione. Gente che non solo non impazzisce con libri e puntate, ma che è disposta a vivere per giorni come se fosse dentro la serie tv.

L’immagine, che annuncia il ritorno della serie per aprile 2016, ritrae Jon Snow, protagonista assoluto del finale della quinta stagione, con un evento che ha mandato in crisi tutti i fan. Se state leggendo questo post, sapete già di cosa si tratta: la stagione si chiudeva con l’uccisione di Jon Snow da parte dei suoi compagni Guardiani della Notte, gli uomini in nero che hanno come compito la difesa della Barriera dall’invasione di tutto ciò che è a Nord.

 

12239632_10153329887947734_6491088909217600952_n

 

La morte di Jon Snow ha fatto nascere mille teorie, tutte basate sul fatto che in realtà non sarebbe davvero morto. Idee rinforzate dagli avvistamenti di Kit Harington, l’attore che lo interpreta, sul set della sesta stagione. Come sempre accade in Game of Thrones, non si è trattato di semplici speculazioni, ma di vere e proprie teorie del complotto, con tanto di elaborazioni che spesso hanno superato il limite della follia.

Adesso arriva questa immagine: Jon Snow con il volto sporcata da una macchia di sangue rossissimo, mentre non riusciamo a vedere se i suoi occhi sono aperti o chiusi.

È bastata una foto e i fan non stanno capendo più niente. Sì, saranno cinque mesi lunghi. Lunghissimi. Maledetta HBO, maledetto George Martin.

 

 

 

 

 

Vi raccomandiamo:

COSA NE PENSI? (Sii gentile)