30mila euro all’anno per testare sex toys: è il lavoro dei sogni?

Tre giorni in ufficio, due giorni da casa: per evidenti motivi

Sesso
di Elisabetta Limone 23 agosto 2017 11:06
30mila euro all’anno per testare sex toys: è il lavoro dei sogni?

Foto di <a href=""https://unsplash.com/photos/UQM35Q6ZXx8?utm_source=unsplash&utm_medium=referral&utm_content=creditCopyText”" target="”_blank”" rel="nofollow">William Randles</a> via <a href=""https://unsplash.com/?utm_source=unsplash&utm_medium=referral&utm_content=creditCopyText”" target="”_blank”" rel="nofollow">Unsplash</a>  Foto di William Randles via Unsplash

La job description è piuttosto semplice: testare da mattina a sera sex toys. E la paga è davvero da tenere in considerazione: 28mila sterline, poco più di 30mila euro, ovvero circa 2500 euro al mese. Non sappiamo se lordi o netti, ma non è quello il punto dell’occupazione offerta da LoveWoo, azienda di riferimento nel campo dei sexy shop nel Regno Unito.

Chi verrà scelto lavorerà tre giorni in ufficio e due da casa, presumibilmente i giorni in cui dovrà effettivamente testare i prodotti. Durante il resto del tempo, l’impegno sarà quello di produrre recensioni, guide e manuali, per aiutare l’azienda. Nell’annuncio si parla anche di videorecensioni, ma i datori di lavoro ci tengono a sottolineare che si tratta di video da girare rigorosamente fuori dalla camera da letto.

Trattandosi di lavoro usurante, non ci sarà un limite annuale per le vacanze, si potrà saltare il lavoro il giorno del proprio compleanno e si verrà protetti da un’assicurazione medica privata. Tutti benefit elargiti in cambio di professionalità e dedizione alla causa, per rendere più piccanti e invitanti i sex toys di LoveWoo.

Non sappiamo se sia un lavoro da sogno o meno: pensate solo a quanto si diventerebbe tecnici e poco istintivi nell’approccio al sesso dopo un lavoro del genere. Quel che è certo, invece, è che LoveWoo è riuscita a far rafforzare il proprio marchio con un semplice annuncio di lavoro.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)