PornHub vuole salvare le balene, vediamo come

Fino al 21 febbraio il più grande sito porno del pianeta donerà 1 centesimo di dollaro ogni 2000 video visti. Quanto fa? Un sacco di soldi

Sesso
di Gabriele Ferraresi facebook 10 febbraio 2016 11:26
PornHub vuole salvare le balene, vediamo come

pornhub_balene PornHub - Non sfugga a nessuno che in inglese “capodoglio” è tradotto “sperm whale”

 

Porno e cetacei? Massì. Non si tratta però di un curioso genere pornografico un po’ borderline, ma di una bella trovata di marketing di PornHub, che in occasione del World Whale Day, la Giornata Mondiale delle Balene – prevista per il prossimo sabato 13 febbraio – donerà un centesimo di dollaro ogni 2000 video visualizzati. I proventi dell’operazione onanisto-cetologica andranno poi a un’organizzazione che si occupa per l’appunto di salvaguardare questi simpatici giganti dei mari. Ok, ma quanto vuol dire 1 centesimo di $ ogni 2000 video visti? Facciamo due conti noi.

Partiamo con qualche numero del traffico di PornHub per capire a quanto potrebbe ammontare la donazione: nel 2015 su PornHub gli utenti hanno visualizzato 87.849.731.608 video, che per comodità approssimiamo a 88 miliardi. Il che significa, al giorno – sempre un po’ a spanne – 240.684.196 video, facciamo 240 milioni. La campagna di PornHub per le balene durerà dall’8 al 29 febbraio, quindi 21 giorni.

Moltiplichiamo i 240 milioni di video giornalieri per 21, ed ecco che abbiamo 5.054.368.116. Anche qui arrotondiamo, ipotizziamo quindi 5 miliardi di video nella forbice dall’8 al 21 febbraio. PornHub vuole donare 1 cent di $ ogni duemila video visualizzati, per cui dividiamo, ed ecco la cifra finale: 2.527.184. Un numero piccino, rispetto ai precedenti: ma comunque 2,5 milioni di dollari, non proprio spiccioli.

Bene! Ora sappiamo tutti cosa fare da qui al 21 febbraio: guardare più porno per salvare le balene.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)