A Hollywood piace Philip K. Dick, e come dargli torto?

Tv&Movie
di Chiara Santilli 4 settembre 2012 12:08
A Hollywood piace Philip K. Dick, e come dargli torto?

Alla vigilia dell’uscita nelle sale (il prossimo 11 ottobre) del remake di Total Recall, prima ancora di chiederci se Colin Farrel sarà all’altezza dell’immarcescibile Schwarzenegger, è utile un bel ripasso degli innumerevoli adattamenti dei racconti di Philip K. Dick orchestrati, nel corso degli anni, da svariati produttori e registi laggiù in quel di Hollywood. Dalle atmosfere plumbee di Blade Runner fino ai deliziosi deliri in rotoscoping di A Scanner Darkly passando, va da sé, per le intrepide acconciature di Nicholas Cage, eccovi tutta la gamma – a tratti decisamente sfortunata – dei riadattamenti phildickiani. Dick, per la cronaca, è morto d’infarto giusto un paio di mesi prima dell’avvento al cinema del capolavoro di Ridley Scott, certamente la più meritevole tra le trasposizioni dei suoi lavori; un vero peccato, per non parlare di quel che si è perso mancando la prima del Total Recall originale, quella che recita ‘tre tett is megl che two’.

via maltatoday

COSA NE PENSI? (Sii gentile)