Il Ministero dell’Interno impedisce ai poliziotti di parlare di Diaz

Tv&Movie
di Marco Villa facebook 3 aprile 2012 17:10
Il Ministero dell’Interno impedisce ai poliziotti di parlare di Diaz

Il 13 aprile esce al cinema Diaz, il film di Daniele Vicari che ha vinto il premio del pubblico al Festival di Berlino. La pellicola racconta quanto accaduto a Genova la sera del 21 luglio 2001, durante l’irruzione della polizia all’interno della scuola Diaz e il successivo pestaggio di centinaia di ragazzi che si trovavano lì per dormire.

Un film che senz’altro creerà polemiche e discussioni, al punto che il Ministero dell’Interno ha deciso di mettere le mani avanti, inviando una circolare che, sostanzialmente, vieta a qualsiasi poliziotto di parlare con la stampa.

Recita la circolare: In concomitanza con la proiezione di numerose pellicole cinematografiche che affrontano la ricostruzione storica di eventi relativi ad attività di polizia in situazioni ordinarie e straordinarie, si ribadisce che qualsiasi intervista, partecipazione a convegni o dibattiti, va autorizzata da questo Dipartimento. Pertanto, ogni richiesta in tal senso andrà preventivamente comunicata e concordata con l’Ufficio Relazioni Esterne del Dipartimento della P.S.

[Immagine via]

COSA NE PENSI? (Sii gentile)