Questa è l’Italia: il boss della camorra tradito da una pizza mentre guardava il Napoli

Mancava solo il mandolino a questa collezione di stereotipi: infatti all’estero la notizia è girata ovunque

Food
di Gabriele Ferraresi facebook 20 aprile 2016 12:28
Questa è l’Italia: il boss della camorra tradito da una pizza mentre guardava il Napoli

camorra The Guardian - Potrebbe non essere andata come nella foto

 

In Italia se n’è parlato, certo, dell’arresto di Roberto Manganiello, 34 anni, latitante del clan scissionista Marino. Boss camorrista ricercato da tempo – era nella lista dei cento latitanti più pericolosi d’Italia – è stato arrestato dopo avere aperto la porta di casa a un poliziotto travestito da ragazzo della pizza, che voleva consegnargli, chissà, probabilmente una margherita durante la partita Inter-Napoli, che si stava godendo nel pieno della latitanza.

Ok, fine della storia, se sei nato in Italia: hanno arrestato un camorrista latitante.

Se invece scrivi su un giornale straniero, ci sono così tanti stereotipi dell’Italia in un solo fatto di cronaca che inizi a godere e a ridere solo al pensiero di fare i titoli. Mancano solo la mamma, i mandolini, qualcuno che gesticola e Pulcinella disperato che cerca di ostacolare le forze dell’ordine.

È esattamente quello che è accaduto in più o meno tutto il mondo, con una predilezione per il mondo anglosassone. Ecco qualche screenshot di Google News, per dare un’idea veloce della copertura del fatto

 

camorra

 

E non solo

 

camorra

 

Ma solo BuzzFeed ha capito fin in fondo la totale, profondissima italianità della notizia

 

camorra

 

“La cosa più italiana di sempre”. In effetti. C’è la camorra, c’è la pizza, c’è il Napoli. C’è tutto. Anche in Germania ovviamente ci sono andati a nozze: “pizzaboten” è la traduzione teutonica di ragazzo delle pizze.

 

camorra

COSA NE PENSI? (Sii gentile)