Una stilista trasforma semplici mantelle in leggiadre ali di farfalla da indossare tutti i giorni

Bellissimi foulard che permettono di volare, almeno con la fantasia

Gadget
di Ornella Cigno 7 aprile 2016 09:51
Una stilista trasforma semplici mantelle in leggiadre ali di farfalla da indossare tutti i giorni

butterfly-wing-scarves-13

 

Si chiama Alassie, la stilista spagnola che ha disegnato queste meravigliose ali di farfalla da poter indossare tutti i giorni (o quasi). Sono dei leggerissimi mantelli che se a prima vista appaiono eccentrici solo per la colorazione della stampa, ma una volta aperte le braccia ed esteso il tessuto diventano qualcosa di davvero spettacolare.

 

 

Alassie è nata a Granada, una meravigliosa città a sud della Spagna. Granada è stato l’ultimo regno arabo di Al-Andalus, per questo è cresciuta tra storie e leggente di principesse e i loro tesori nascosti.

 

butterfly-wing-scarves-1

 

Ha studiato “fashion design” e si è trasferita a Barcellona per frequentare un master in design per il teatro il cinema e l’opera. Nel 2008 ha aperto un blog “El Costurero Real” (il sarto reale) ispirato alla leggenda andalusa “Il sarto della regina” sul quale ha cominciato a caricare le foto delle sue creazioni raccontando anche la sua personale esperienza che provava nel realizzarli.

 

butterfly-wing-scarves-7

 

Il blog diventava sempre più popolare e la gente le chiedeva costumi e gioielli su ordinazione. Alassie ha cominciato a realizzare i costumi nel suo appartamento di Barcellona, poi nel 2011 ha incontrato Felix Goggles, un artigiano stampatore e hanno cominciato a lavorare insieme. Il loro lavoro è diventato oggi un punto di riferimento per molti fotografi spagnoli.

 

butterfly-wing-scarves-5

 

Potete comprare i suoi lavori su Etsy e dare un’occhiata anche agli altri particolarissimi costumi e gioielli realizzata dalla stilista.

Se avete voglia di altri capi d’abbigliamento che celebrano la voglia di volare date un’occhiata anche ai foulard che una volta spiegati diventano ali d’uccello.

 

FONTE | UFUNK

COSA NE PENSI? (Sii gentile)