E-reader vs Libri stampati: comunque il profumo di carta

Must
di Stefano Disastro facebook 12 settembre 2011 13:34
E-reader vs Libri stampati: comunque il profumo di carta

Per la serie “il futuro ci fa paura ancoriamoci al passato”.

Dopo il sorpasso di vendite su Amazon degli e-book sui libri stampati, ecco un’altra botta al futuro dei libri cartacei: l’annuncio di Ikea di aver modificato le dimensioni di Billy (ovvero la libreria più venduta del pianeta) perchè «l’azienda ritiene che i clienti la useranno sempre di più per i soprammobili, gli oggetti decorativi e i libri di lusso – per tutto, cioè, tranne che per i libri davvero letti».

Ma non tutto è perduto, è in queste situazioni di passaggio di paradigma che l’umanità riesce a dare il meglio di sè, soprattutto a livello di comicità involontaria.

Ad esempio. Siete di quelli a cui hanno regalto un e-reader ma lo schifate perchè tanto “i libri non spariranno mai perchè volete mettere l’odore della carta?”. Eccovi serviti. Un’azienda americana commercializza il prodotto giusto per voi analogici impenitenti: uno spray al ‘sapore di carta’ da spruzzare sul vostro e-reader preferito.

Giuro non è uno scherzo.

Testato su tutti i principali e-reader e tablet, l’azienda ha in catalogo ben 5 tipi diversi di profumi (carta nuova o polverosa, pancetta, violette e  piscia di gatto (?!?) …).

Profumo di carta per e-reader qui.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)