Art
di Sandro Giorello 26 Gennaio 2017

Questo campo da basket coloratissimo non è a Los Angeles, ma ad Alessandria

Il siciliano GUE ama giocare con i colori e con le linee minimali e ci racconta questo suo ultimo progetto

Foto di Ugo Galassi facebook.com - Foto di Ugo Galassi

 

GUE è uno street artist siciliano di grande talento. Nei suoi lavori potete trovare uno spiccato gusto per le linee e le forme più minimali, inserite in un giocoso abbinamento di colori. Grazie alla collaborazione con il progetto “Rigenerazione Urbana” del comune di Alessandria, pochi mesi fa si è cimentato per la prima volta non con una parete verticale – come quelle di case, scuole o palazzi – ma con un pavimento orizzontale: un campo da basket. Il risultato finale è assolutamente fantastico, gli abbiamo fatto qualche domanda.

Come è nata l’idea di colorare un campo basket?
Il progetto nasce dalla volontà di un gruppo di ragazzi di Alessandria, che fanno parte dell’associazione che organizza Inchiostro Festival, un appuntamento estivo dedito all’illustrazione che si svolge ogni anno. Devo questa opportunità grazie alla segnalazione del direttore artistico di questa iniziativa, un importante artista noto a tutti come 108. Nello specifico, il campo da basket rientra nel progetto “Rigenerazione Urbana” per la riqualificazione del parco Carlo Carrà, in collaborazione con l’ente locale.

Quanto ci hai lavorato in fase di progettazione e quanto è durata la realizzazione?
La fase progettuale è spesso poco considerata, come se tutto dovesse nascere in maniera estemporanea. La progettazione è sempre molto impegnativa e sofferta, ha tempi di sviluppo più lunghi, in questo caso di circa due settimane, ed è più faticosa della realizzazione stessa. La realizzazione, nonostante le interruzioni a causa delle condizioni meteo, è durata circa una settimana. Tracciare a mano libera gli schemi compositivi è uno dei momenti più impegnativi, dove per rispettare in grande scala l’idea di partenza, è necessaria una concentrazione particolare per riconfermare le emozioni e le sensazioni già percepite nel progetto. Il risultato ottenuto è l’insieme di queste attenzioni, che accompagnano il lavoro in tutto il suo percorso.

L’idea che tu stia lavorando per una superficie su cui ci saranno persone in movimento – anche molto veloci, come nel caso di una partita di basket – ti ha influenzato?
Sin da subito la proposta di lavorare su una superficie orizzontale piuttosto che verticale, mi ha posto in una condizione di lavoro insolita, ma stimolante. L’idea nasce dalla possibilità di potere attraversare lo spazio del campo, di stare dentro la composizione e di poter cambiare la percezione delle forme con il movimento del gioco. Naturalmente si dovevano rispettare gli schemi delle aree prestabilite, ma al tempo stesso era necessario sentirli liberi di interagire con forme e colori.

 

Foto di Ugo Galassi facebook.com - Foto di Ugo Galassi

 

In alcuni casi hai mescolato figure più diverse a campi di colore piuttosto uniformi, qui invece hai prediletto il colore pieno, perché?
La scelta è stata motivata da un riferimento diretto al mondo dello sport, per questo ho utilizzato un campionario di colori usati nei campi da basket combinandoli tra loro e aggiungendo delle varianti personali. Dalla composizione doveva emergere la dinamica del gioco, esaltare il movimento, amplificare l’azione.

Quanto è importante il colore nel tuo lavoro?

Il colore è tutto, ha una funzione sia strutturale che emotiva. È importantissimo scegliere le giuste tonalità e i rispettivi accostamenti, perché un colore non è mai fine a se stesso ma si percepisce in relazione ad un altro, solo così si può raggiungere l’equilibrio dell’insieme. Le stesse forme con colori diversi potrebbero perdere ogni armonia.

La cosa che oggi ritieni più difficile per chi fa il tuo lavoro qual è?
Trovare una linea stilistica personale e portarla avanti con l’entusiasmo iniziale.

E quella più gratificante?
Trovare una linea stilistica personale e portarla avanti con l’entusiasmo iniziale.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
36,90 €

Orologio da tavolo vintage

Dal design minimal, l'orologio da tavolo con flip-page è perfetto per la tua scrivania, donando un tocco vintage al tuo studio o alla tua casa. CARATTERISTICHE: Dimensioni: 195mm x 170 millimetri Non include batterie Prodotto spedito dalla Cina, Stati Uniti o Repubblica Ceca. Tempi di consegna: 20/30 gg.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
19,90 €

Milano Music Map

Un poster con una speciale mappa di Milano fatta con i nomi delle band e dei musicisti che abitano le rispettive zone. Un oggetto di arredo per tutti i milanesi appassionati di musica!  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >