Art
di Simone Stefanini 2 Settembre 2019

In questo video, un secondo di ogni cartone dei Looney Tunes dal 1929 al 1969

Attenzione: potrebbero ricordarvi l’infanzia.

Vi sembrerà strano, ma quando quelli della Generazione X (i 30enni e 40enni di oggi) erano bambini ,c’erano molti meno canali televisivi, lo streaming non esisteva neanche nei sogni più futuristici e loro se ne stavano comodi sul divano a guardare quello che passava il convento. Spesso si trattava di repliche su repliche dei cortometraggi Disney oppure quelli della Warner Bros., specie la serie dal titolo Looney Tunes.

Per intendersi, sono quelli con Bugs Bynny, Daffy Duck, Porky Pig, Taddeo, Wile E. Coyote e Bip Bip, Gatto Silvestro e Titti, Taz, Marvin il Marziano, Pepé le Pew e Speedy Gonzales. Un paio di quelli in rapida successione e giù risate a non finire. Poco da dire: sembra uno dei migliori modi per passare l’infanzia.

Per ricordare quei momenti, si può cercare i cartoni su YouTube, comprare rarissime edizioni in DVD oppure, da oggi, guardare questo video che contiene un secondo di ogni corto Looney Tunes dal 1929 fino al 1969. 40 anni di animazione per bambini a volte divertente, altre un po’ noiosa, qualche volta terrificante o addirittura offensiva (negli anni ’30 ci andavano giù  duro coi pregiudizi etnici).

Se volete vedere quelli che conoscete meglio, partite pure dal minuto 7.00, potreste trovarne parecchi di quelli che avete amato, sapientemente montati dall’esperto di animazione KaiserBeamz, che ha tagliato il secondo più rappresentativo di tutti i corti e lo ha cucito perfettamente con gli altri per creare un video davvero straordinario, che ci mostra anche chiaramente l’evoluzione dell’animazione in 40 anni di storia americana.

TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >