Art
di Alessandra Tecla Gerevini 30 Dicembre 2015

Gli incredibili paesaggi introspettivi di Luca Tombolini

Fuerteventura, Croazia, Islanda. Queste bellissime foto sono un viaggio per la mente e gli occhi

LSVIII

Luca Tombolini è un fotografo milanese che dal 2011, si occupa di fotografare paesaggi, in solitaria, “cercando di fotografare rappresentazioni nel mondo reale di immagini inconsce”, ispirandosi a Jung per capire meglio il percorso che sta affrontando. I lavori che presenta sul suo sito cominciano con il deserto, che nella sua biografia definisce come un luogo primordiale che si presta per indagare il proprio io, scandagliando le profondità, eliminando quello che nella vita c’è di accessorio. E dopo i deserti, passa a Fuerteventura, alla Croazia, all’Islanda. Abbiamo fatto due chiacchiere con lui, per capire qualcosa in più e scoprire i suoi progetti futuri.

Da dove sei partito e come sei arrivato alla fotografia in grande formato? Quali limiti ha (se ne ha) e quali sono invece i grandi pregi, per te e il tuo lavoro?

E’ successo mentre scrivevo la tesi per l’università. Avendo più tempo libero ho iniziato a interessarmi alla fotografia in generale e quando un mio amico mi ha fatto vedere un banco ottico me ne sono subito innamorato. L’idea di avere un solo scatto per fotografare un qualsiasi soggetto dava al procedimento un’aurea sacra e speciale, al contrario della fotografia in formati più piccoli o di quella digitale. Quindi la mia prima vera macchina fotografica è stata un banco ottico usato; prima di quello usavo una compatta a pellicola di mia madre. I limiti sono peso, pochi scatti e difficoltà a muoversi velocemente; ma al tempo stesso entrano a far parte del processo fotografico facendo sì che tutte le foto fatte rispondano a un canone. Non esistono pertanto scatti fatti tanto per fare. Un altro pregio è la possibilità di fare notevoli ingrandimenti, passando attraverso scansione a tamburo nel mio caso, e l’effetto di una stampa 133x100cm su un muro è sicuramente emozionante.

 

Come nasce un tuo progetto? Parte da qualcosa che hai visto e che ti ha colpito, affascinato, oppure immagini qualcosa che vorresti raccontare, e solo dopo ti occupi del reale?

Deve esserci qualcosa che già mi ha colpito. Sin da piccolo ho sempre avuto la tendenza a cercare degli spazi miei, in solitaria, nella natura. Così quando nel 2011 non ero soddisfatto dei lavori fotografici che stavo facendo ho deciso di rischiare e iniziare queste serie di paesaggio. Sapevo che c’era qualcosa di particolare e molto intimo nel fatto di passar tempo vagando in tali posti e quando mi ritrovai a Fuerteventura per un altro lavoro, decisi subito di tornarci da solo. Non sapevo esattamente cosa stessi facendo ma sicuramente la direzione della ricerca era il collegamento fra paesaggio e me stesso, o detta in altre parole il fascino che alcuni posti esercitavano sul mio inconscio. Ovviamente tale ricerca è molto lontana dall’essere conclusa, se mai potrà esserlo, ma è sicuramente più strutturata tramite la lettura delle opere di Carl Gustav Jung, libri che sono andati a completare una parte del puzzle che sto mettendo insieme. Al momento posso dire che sto cercando di fotografare rappresentazioni nel mondo reale di immagini inconsce.

islanda Luca Tombolini - LS VIII

 

Sei focalizzato sui paesaggi di diversi tipi, che sai rendere nei dettagli e nell’intero, che sai “ritagliare” scegliendo inquadrature molto particolari. I titoli dei tuoi progetti suggeriscono una ricerca in corso e una continuità: LS IV, LS V, LS VI, LS VII, LS VIII. Due domande: dove sono finiti l’I-II-III?

Le serie I-II-III esistono e contengono molte foto che mi piacciono ma, come detto per la domanda precedente, non ero ancora pronto spiritualmente. A malincuore ho deciso di non presentare quei lavori che non sono nati dal medesimo processo mentale. La storia è sempre la stessa per tutte le serie: un lungo viaggio in solitaria per togliersi mentalmente dalla vita quotidiana. Vivo sempre a contatto con il posto che decido di fotografare, mi ci perdo e lo guardo cambiare da diversi punti di vista nel ciclo naturale di giorno/notte. Un po’ come poteva succedere a un nostro antenato all’inizio della storia dell’uomo (un momento che è bene ricordare che sulla scala di tempo dell’Universo è appena dietro l’angolo). Se sento che quello che vedo mi suscita emozioni mi fermo quanto serve e fotografo, oppure prendo nota e ci torno quando possibile.

croazia Luca Tombolini - LS VII

 

Hai già in mente il prossimo progetto?

Sarà un altro lungo viaggio. Sento che ho ancora molto da fare nel nord Africa ma purtroppo il momento sconsiglia un viaggio in solitaria in fuoristrada. L’ultima serie, LS VIII, è totalmente scattata in Islanda ed anche lì sarà necessario tornarci. Solitamente la scelta di dove andare si presenta molto chiaramente come una necessità di partire; vedremo questa volta cosa succederà.

deserto Luca Tombolini - LS IV

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Virginia Mori

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Virginia Mori Nasce a Cattolica nel 1981. Vive e lavora a Pesaro. Si perfeziona in Illustrazione e Animazione all’Istituto Statale d’Arte di Urbino, esperienza formativa che contribuisce a costruire e consolidare il suo immaginario artistico e che le permette di muovere i primi passi nella realizzazione di corti di animazione tradizionale e nell’illustrazione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
55,59 €

Macchina fotografica a pellicola 35 mm

Macchina fotografica a pellicola 35 mm, modello vintage. Piccola e leggera, divertiti a immortalare ogni momento in versione analogica. Caratteristiche: Built-in flash Pellicola della macchina fotografica (35mm) Disponibile in Verde, Rosa, Viola, Nero, Blu, Oro, Argento Fonte di energia: 1 x batteria alcalina AAA (non inclusa)   Prodotto spedito dalla Cina. Tempi di consegna: 20/30
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >