Libri
di Lorenzo Mannella 17 Dicembre 2015

Le 12 migliori copertine di libri del 2015 secondo il New York Times

Una gallery per lasciarsi catturare

Cover New York Times

 

All’interno i libri si assomigliano molto. Inchiostro, caratteri e qualità della carta possono variare, ma sempre di pagine stampate si tratta. Nel caso delle copertine, invece, è come assistere a un’esplosione di creatività. Che abbia uno stile minimale o estroverso – comprese le GIF, nel caso degli ebook ovviamente – l’epidermide di un libro è qualcosa di vivo e pulsante che deve catturare l’attenzione.

Basta dare uno sguardo alle 12 migliori copertine del 2015 selezionate dall’art director del The New York Times Book Review Matt Dorfman per rendersi conto di cosa stiamo parlando.

Le copertine dei libri, così come le locandine dei film, hanno un ruolo di vitale importanza: devono attirare le persone in un mondo che le appassioni.

Non a caso, Matt Dorfman ha scritto un’introduzione speciale alla selezione della Book Review: “Quando considero un libro nella sua totalità, preferisco che gli interni contengano risposte e le copertine domande. Considerato il fatto che le mie esperienze di lettura preferite mi danno la possibilità di confrontarmi con verità scomode e risposte oneste su persone, società e sulla vastità dell’universo, le copertine che mi attirano nelle loro pagine spesso lo fanno ponendo domande che non voglio ignorare.

 

FONTE | The New York Times

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

9,50 €

Zen del Juggling

Autore: Dave Finnigan Editore: Nuovi Equilibri Un vecchio libro, del 1999, ma è un classico per gli amanti della giocoleria, è in fondo un libro per tutti, perché la vita è come un esercizio difficile di giocoleria.
10,47 €

Sticky monsters

John Kenn Mortensen è un artista danese con l’ossessione per i mostri dell’infanzia. In questo splendido, tenero e terrificante galleria disegna bestie pelose, demoni terribili e simpatici, incubi a prova di bambino su dei Post-it!
19,90 €

Chineasy, il libro per imparare il cinese

Vuoi imparare il cinese? Ci sono 200 simboli fondamentali con i quali si può capire all’incirca il 40% del cinese scritto, dai menu al ristorante, ai cartelli stradali, spot televisivi e scritte sui giornali. Per spiegare e memorizzare questi simboli c’è questo bel libro: Chineasy.
21,16 €

Un anno al vetriolo. Los Angeles Police Department, 1953

Ottantacinque foto della polizia di L.A. del 1953 diventano racconti scritti da uno dei più grandi scrittori americani viventi, un po' duro e crudo, per fare un viaggio all'inferno nella città degli angeli.
5,99 €

L'universo spiegato ai miei nipoti

Le risposte di un nonno astrofisico alle domande della nipotina raccolte in questo piccolo libretto. Hubert Reeves è un grande divulgatore e questo è un libro perfetto per cominciare a scoprire i misteri dell’Universo con i propri figli e nipoti.
28,90 €

Al di là delle parole. Che cosa provano e pensano gli animali

Abituati ad anni ed anni a guardare documentari prima su Superquark e poi sui vari canali satellitari o su Netflix, quando si inizia a leggere Al di là delle parole di Carl Safina, libro appena uscito per Adelphi, si è convinti di sapere tutto sul mondo degli animali. E invece no, leggendo il libro si capisce come non sappiamo proprio niente.
31,30 €

In her kitchen

Noi tutti amiamo le nonne. Con il loro profumo di borotalco e naftalina, il grembiule sempre indosso come se fosse un’uniforme, lo sguardo eternamente dolce e affettuoso. Questo libro fotografico di Gabriele Galimberti ne racconta le cucine, i luoghi per definizione, delle nonne.
85,00 €

Codex Seraphinianus

Volete provare quello che prova un bambino quando sfoglia un libro? Cioè, come ci si sente a guardare un libro e non capire proprio niente? Nel tentativo di farci provare qualcosa di simile, Luigi Serafini negli anni '70 scrisse e disegnò una specie di enciclopedia assurda, che illustra e racconta un mondo fantastico e decisamente impossibile, descritto per filo e per segno con un linguaggio inventato, caratteri incomprensibili che sembrano a prima vista un alfabeto cifrato, ma che in realtà son proprio segni a caso (come più tardi ha chiarito lo stesso autore). Un bel librone assurdo.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >