8 Tiranni sanguinari ancora al potere

Society
di Stefano Yamato 19 dicembre 2011 13:46
8 Tiranni sanguinari ancora al potere
Il Pianeta Terra è sempre più in una situazione paradossale. Mentre la società occidentale sta soffocando sotto il peso del suo modello di progresso capitalista, piangendosi addosso in cerca di una via di fuga, in altre parti del mondo si vivono situazioni di crudeltà ed ingiustizia che distruggono ogni concetto di Diritto ad Esistere. Nonostane il progresso(?), una buona parte del Pianeta Terra è sottoposto ad anacronistiche e sanguinarie Dittature. Ecco otto tiranni ancora in vita, che è bene conoscerere e di cui pregare la scomparsa.

1.Isaias Afewerki, Presidente di Eritrea

Isaias Afewerki, President of Eritrea

Età: 65

In carica dal 27/4/91

Afewerki ha formalmente abolito il concetto di Costituzione e quello di Diritti dei Cittadini. Due terzi della sua nazione sono afflitti da malnutrizione. Compiuti i 18 anni, ogni maschio ha l’obbligo di unirsi all’esercito a tempo indeterminato, l’altetnativa è la prigione a vita o, talvolta, la morte. Secondo un documento di WikiLeaks il Presidente eritreo è considerato dagli Stati Uniti come uno dei più crudeli politici del mondo.

2.Bashar al-Assad, Presidente della Syria

Bashar al-Assad, President of Syria

Età 46

In carica dal 20/6/2000

Assad è il successore di suo padre Hafez, il cui regnò è durato 29 anni. Il governo della famiglia è cominciato con un successo del 97% alle elezioni, ma non furono mai svelati i numeri di quelle votazioni. Il suo è uno stato di polizia estremamente crudele, nel quale i cittadini sono a rischio di “arresto e tortura” per qualsiasi violazione delle regole. Ogni diritto è praticamente azzerato ed ogni cittadion vive nel terrore. Le vittime civili sotto il suo governo in Syria sono ormai migliaia.

3.Omar al-Bashir, Presidente del Sudan

Omar al-Bashir, President of Sudan

Età: 67

In carica dal 16/10/93

Più che un dittatore, Bashir si può considerare una sorta di boia. Dall’inizio del suo insediamento fino ad oggi, è considerato responsabile della morte di oltre 400.000 civili. La sua terra è inoltre considerata connivente con Osama Bin Laden per aver fornito addestramento ai membri di Al-Qaeda. Il suo esercito governa il paese in modo barbaro, arrestando cittadini per qualsiasi minima violazione, spesso abusandone sessualmente o torturandoli pubblicamente come metodo repressivo.

4.Meles Zanawi Asres, Primo Ministro di Etiopia

Meles Zanawi Asres, Prime Minister of Ethiopia

Età: 56

In carica dal 23/8/95

Ares è responsabile di quello che è considerato uno dei più insensati ed immotivati conflitti della storia, quello contro l’Eritrea. Sotto la sua dittatura si contano decine di migliaia di morti. Fu inoltre direttamente responsabile del massacro di 193 civili che protestarono dopo la sua rielezione nel 2005.

5.Islam Karimov, Presidente dell’Uzbekistan

Islam Karimov, President of Uzbekistan

Età: 73

In carica dal 24/3/90

Le Nazioni Unite considerano le torture subite dall’Uzbekistan’s come un “progetto sistematico”. Il regime di Karimov ha sparato a centinaia di persone durante una protesta per l’arresto immotivato di 23 piccoli imprenditori locali, quel giorno il governo dichiarò che solo 9 persone estremamente pericoloso furono uccise e che altre 34 rimasero feriti a causa dei tafferugli. Reporter Senza Frontiere considera Karimov uno dei “Predatori della libertà di stampa” ed uno dei più paranoici e crudeli dittatore del mondo.

6.Teodoro Obiang Nguema Mbasogo, Presidente della Guinea Equatoriale

Teodoro Obiang Nguema Mbasogo, President of Equatorial Guinea

Età: 69

In carica dal 3/8/79

Nguema ha trasformato la sua terra in quella che viene chiamata la “Auschwitz Africana. Ha ereditato il ruolo di Presidente da suo zio Francisco Macias Nguema. Da allora Nguema ha fama di assassino ed oppressore della sua stessa gente, diventando al tempo stesso uno sfruttatore delle risorse del suo paese, primo fra tutti il petrolio.

7.Robert Mugabe, Presidente dello Zimbabwe

Robert Mugabe, President of Zimbabwe

Età: 87

In carica dal 31/12/87

Mugabe è ormai da oltre 24 anni un dittatore tremendo per lo Zimbabwe. Ha formalmente abolito ogni libertà di pensiero e ridotto il suo paese ad uno stato vegetativo e di paura, uccidendo migliaia di persone che si ribellavano al suo regime.

8.Yoweri Museveni, Presidente dell’Uganda

Yoweri Museveni, President of Uganda

Età: 71

In carica dal 21/1/86

Minusuveni è da oltre 25 anni uno spietato dittatore che fomenta odio razziale e guerra all’interno del suo paese. Nel 2005 la International Criminal Court lo condannò per aver invaso senza motivo il Congo, massacrando migliaia di civili. Museveni si è difeso sostenendo fossero azioni di pace.

 

 

FONTE | buzzfeed

COSA NE PENSI? (Sii gentile)