Society
di Simone Stefanini 10 Aprile 2015

I bambini e l’ Heavy Metal vanno molto d’accordo, questi video lo dimostrano

Questi bambini suonano il metal meglio di te

Nessuno di voi è (o è mai stato) metallaro? Io sì e vi posso assicurare che un po’ di tempo fa, bambini e heavy metal non erano proprio parenti stretti, anzi, per dirla tutta, vivevano in mondi talmente lontani che non li avresti nemmeno percorsi con l’astronave di Interstellar. Tutto a causa dello stereotipo del rocker, che lo voleva amante formidabile ed indomabile, contornato da 20 o più ragazze ad ogni concerto, l’update pellatissimo e capellone del marinaio degli anni 50.

Fortunatamente i tempi cambiano ed i cliché pure, i metallari si sono sposati e hanno fatto figli, li hanno vestiti con le tutine di Kiss o degli Iron Maiden e quando i pargoletti sono stati finalmente capaci di intendere e di volere, li hanno instradati sulla via del metal, insegnando loro a suonare Paranoid dei Black Sabbath ben prima della Canzone del Sole di Battisti.

Questo è il risultato e sembra che i bambini in questi video siano talmente a loro agio tra chitarre distorte, voci cavernose e testi inneggianti a sesso, droga, morte e distruzione che non si capisce davvero come, durante la baby dance, debbano ballare quelle orrende canzoncine tipo Il coccodrillo come fa o Le tagliatelle di nonna Pina invece di I Wanna Rock dei Twisted Sister.

Genitori, se vedete vostro figlio fare headbanging, alzare le corna al cielo ed impazzire, non chiamate l’esorcista, si sta solo godendo un po’ di sano casino, e tutti sappiamo quanto piaccia il caos ai bambini no?

FONTE | quasi.rockit.it

L’eterna diatriba tra Hardcore e Metal, in questo caso vince tutto la voce satanica di questa bambina fantastica

Una band di sorelline che suona i Metallica, con la batterista addirittura migliore dell’originale

Anche qui, batterista d’eccezione e Raining Blood degli Slayer non è esattamente come suonare Amici come prima di Paola e Chiara 

https://www.youtube.com/watch?v=4ACqWG_p1bI

Questa è una vera figata: i genitori che guardano i propri figli mentre improvvisano un concerto in strada e ci danno dentro di brutto con la musica del diavolo

 Che dire di questa piccolina? Canta le canzoni dell’asilo coi demoni dentro e vorremmo tutti fosse figlia nostra

8 anni mi sembra l’età adatta per cantare la prima canzone hardcore dedicata al proprio cane

A 12 anni lui è già un consumato campione del metal e suona la chitarra meglio di te

Potrebbe mettere su una band con lui, che di anni ne ha 6 ma che domina la batteria meglio di Lars Ulrich dei Metallica (l’ho già detto, lo so, ma quel batterista è invecchiato proprio male)

Ci fosse un premio per il più bel video di tutti i tempi, lo vincerebbero questi bambini che suonano i Rammstein con una chitarra, una pianola, un tamburo, un’arpa e un violino

Questa ragazzina ha la stoffa per diventare meglio di Lita Ford. Non sapete chi è Lita Ford? Fuori da questo articolo.

I Mayhem? Spero solo stiano suonando al ballo della scuola, così da far impazzire tutti, maestri ed alunni

Che diamine! Le chitarre sono più grosse di loro, ma niente riesce ad estinguere il sacro fuoco del metal

Non che il metal ed il punk siano proprio fratelli di sangue, ma questo ragazzino che fa le canzoni di Lorde in versione distorta merita il nostro abbraccio collettivo

I Pantera sono roba seria da suonare. Punto.

Last but assolutamente non least, Aaralyn che a sei anni ed una faccina d’angioletto incanta America’s Got Talent con una canzone sugli zombie cantata con la voce di un orco <3

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >