Society
di Gabriele Ferraresi 26 Gennaio 2016

La figlia di uno dei marò fa coming out. Cosa può succedere ancora in questa storia?

Cinque finali alternativi alla storia più appassionante di questi mesi

giulia_latorre Image via - Giulia Latorre, figlia del marò Massimiliano

 

L’internet oggi non parla (quasi) d’altro: il coming out poi ritrattato, poi confermato una volta ancora di Giulia Latorre, la figlia del marò Massimiliano.

Io non ho smentito nulla, mi dispiace che vadano a scrivere ciò.

Posted by Giulia Latorre on Tuesday, January 26, 2016

 

Per lei tutto ok, figuriamoci: ma se osserviamo la storia dei due Marò da un punto meramente narrativo ci si avvita in plot twist ogni volta più imprevedibili. Forse ora stiamo arrivando al punto di non ritorno.

Non bastavano i videogiochiil fantastico Marò Slug di Emiliano Negri, ospite del nostro Better Days Festival – le riviste immaginarie per chi ha in mente una sola cosa, riportarli, i due marò che diventano statuine del presepe, i manifesti di Fratelli d’Italia dove i due fucilieri di marina vengono riportati a casa dal Fortunadrago de La Storia Infinita. 

Quello dei marò è un fenomeno che ancora non accenna a stancare. Fa ridere come la prima volta, ad anni di distanza anche per capolavori come questo qui sotto

 

Il tour giudiziario durerà fino al 2018 e si annuncia estenuante. Tutte le indiscrezioni sul numero in edicola! #roar

Posted by I nostri Marò on Friday, January 22, 2016

 

In un mondo dove i meme bruciano alla velocità della luce i marò sono dotati di una longevità incredibile per i tempi di internet. Proprio per questo però vogliamo prepararci: vogliamo pensare 5 finali cinematografici per un gran finale marò.

 

Marò club

Un epilogo alla Palahniuk, in cui siamo tutti vittima di un’allucinazione collettiva. I marò sono uno solo, ma lo capiremo solo quando il palazzo di giustizia di Kerala sarà scosso dalle fondamenta, dall’unico marò. Che mentre il mondo brucia tiene per mano Giorgia Meloni, con i Pixies di sottofondo.

 

Il pianetà dei marò

I tempi per l’arbitrato internazionale sono lenti, si parla del 2018. Lo scioglimento delle calotte polari invece va veloce e il global warming fa il resto, e gioca a favore dei nostri leoni: il pianeta è allagato completamente, i due fucilieri di marina vengono liberati proprio per le loro abilità marinaresche, la Terra è fottuta, i marò liberi.

 

I soliti Marò

Chi l’avrebbe mai detto? È stato il marò zoppo.

 

American Marò

Interno giorno, cabina della Enrica Lexie. “Hip to be square” di Huey Lewis & The News risuona lontana, come filodiffusa. I marò si svegliano, Latorre si alza, va verso verso l’oblò: davanti a loro un peschereccio è fermo, i pescatori, vivi. È stato tutto un sogno: i marò riprendono la loro edonista vita marinara, tra il Dorsia di New Delhi, o come avvocati d’affari d’alto mare.

 

Donnie Marò

Nel 2018 si avvicina la sentenza definitiva: una turbina di un aereo cade sul tribunale dell’arbitrato, i marò si salvano e viaggiando nel tempo grazie a un buffo coniglio che assume le fattezze di Gasparri.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >