Society
di Simone Stefanini 23 Dicembre 2016

Kate Moss e le altre, la moda degli anni ’90 torna in un account Instagram straordinario

Le top model e i grandi fotografi che hanno creato un nuovo modo di fare moda

Kate Moss fotografata da Juergen Teller per British Vogue dazeddigital - Kate Moss fotografata da Juergen Teller per British Vogue

 

Negli anni ’80 e ’90 si sono consumati l’ascesa e il declino delle top model, quelle modelle famose come e più delle attrici hollywoodiane, che dettavano la moda e che percepivano ingaggi record. Se avete più di 30 anni, ricorderete certo le big six: Claudia Schiffer, Cindy Crawford, Kate Moss, Linda Evangelista, Naomi Campbell e Christy Turlington.

Erano le più richieste, dominavano le copertine delle riviste, le passerelle e le pubblicità in tv. Per farvi capire la loro importanza, nel 1990 fece scalpore un’affermazione di Linda Evangelista che diceva “Noi non ci svegliamo per meno di 10.000 dollari al giorno”.

 

 

Per rivivere quegli anni di glamour e follia c’è un account Instagram che piacerà di sicuro agli amanti delle riviste patinate, della moda e della fotografia pubblicitaria. L’hanno creato due creativi berlinesi,  Vincent Mank e Jayme Miller e l’hanno chiamato didascalicamente Nineties Moments.

 

https://www.instagram.com/p/65d310N1O7

 

 

 

I due hanno iniziato ad amare l’estetica degli anni ’90 mentre lavoravano per l’agenzia londinese di Mario Testino, il fotografo peruviano considerato uno dei più grandi a livello mondiale, che ha firmato servizi molto famosi per Vogue. GQ, Elle, Glamour e Vanity Fair lavorando per i più grandi stilisti del mondo, da Luis Vuitton a Dolce & Gabbana passando per Gucci, Versace e Valentino.

 

 

Non c’è solo Mario Testino tra gli autori di queste foto spettacolari, digitalizzate e messe a disposizione per gli amanti della bellezza. Tra i grandi fotografi troviamo Juergen Teller, Matt Jones, Nathaniel Goldberg, Mario Sorrenti e tutti gli altri che hanno dato vita a uno stile riconoscibile, unico e ancora oggi attuale, che ha segnato un nuovo canone per l’industria della moda e l’ha avvicinata alla gente comune.

 

 

Niente più acconciature poderose e laccate, spalline giganti, vestiti che sembrano venir fuori da Star Trek. La bellezza delle modelle e dei modelli degli anni ’90 è la seduzione della porta accanto, la classe irraggiungibile fatta passare per naturalezza, il fascino della faccia senza trucco o della foto finto amatoriale, lo charme, la malia e il sex appeal degli stravizi durante una festa nel weekend.

 

Nadja plastic-fantastic. 2000 #nadjaauermann #mattjones #idmagazine

A post shared by Fashion photography 1990-2000. (@ninetiesmoments) on

Angela's Secrets. 2000 #angelalindvall #mariosorrenti #theface

A post shared by Fashion photography 1990-2000. (@ninetiesmoments) on

Enter laughing. 1997 #katemoss #nathanielgoldberg #joezee #wmagazine

A post shared by Fashion photography 1990-2000. (@ninetiesmoments) on

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >