Society
di Simone Stefanini 18 Dicembre 2014

Babbo Bastardo: 10 cartoline di Natale vintage che fanno rabbrividire

A cavallo tra l’Ottocento ed il Novecento avevano le idee chiare su quanto Babbo Natale potesse essere bastardo.

“Bambini, se fate i buoni, arriva Babbo Natale e vi fa tanti regali, se invece fate i cattivi vi porta il carbone!”

Già con questo piccolo ricatto, non è che si crescesse bene. Il pensiero che la notte del 24 dicembre arrivasse il grassone vegliardo, di rosso vestito con il suo corbello di regali e che al momento opportuno, dopo un giudizio estremamente severo, optasse per regalarci in strenna una balla di inutile e sudicio carbone, ci mandava ai matti. Cioè, le opzioni per quanto riguarda il dono di una fonte di energia, potevano essere scelte con più criterio: una tanica di benzina la si accetta sempre volentieri, il rame va a ruba anche nelle ferrovie, un’ampolla di gas butano qualche cosa ci fai, ma il carbone, è inutile anche nelle stufe a pellet.

Questa digressione serve per arrivare al punto: Babbo Natale può essere un gran figlio della melma. Lo sapevano bene a cavallo tra l’Ottocento ed il Novecento, quando nelle cartoline natalizie,  raffiguravano l’obeso proprio come meritava: come un bastardo vizioso, subdolo ed incline alla malevolenza.

Quelli che seguono sono fulgide rappresentazioni della tesi di cui sopra:

FONTE | vintag.es

Il sinistro anziano appare alle spalle di una bambina morta per lo spavento e tenta di rianimarla con un set di gnomi dallo sguardo fisso, anch’essi portatori di malocchio. (circa 1880)

Vintage Sinister Santa Christmas Card (1)

 

L’ubriacone gira di casa in casa donando strenne tolte di rapina ai sacchi della Caritas, chiedendo di ritorno solo una mezza bottiglia di amarone da tracannare fino al collasso. (circa 1880)

Vintage Sinister Santa Christmas Card (2)

 

Il viscido entra dal camino per procurare piacere non gradito alla famiglia che abita legalmente l’alloggio e con la mano indica a cosa ci dobbiamo attaccare nel caso ritenessimo questa sua pratica sgradevole. (circa 1885)

Vintage Sinister Santa Christmas Card (3)

 

Il deforme urla frasi di giubilo ai bambini festanti, traendoli in inganno con l’irresistibile albero di Natale recante tra le altre, la bandiera della Svizzera, o forse della Danimarca, insieme a quella dell’Atletico Madrid. (circa 1880)

Vintage Sinister Santa Christmas Card (4)

 

Il malevolo si veste come un satanista da operetta e reca con sé un filamento sospetto, probabilmente un messaggio in codice per i massoni al gabbio. (circa 1890)

Vintage Sinister Santa Christmas Card (5)

 

Il sudicio pedofilo esce da un quadro, come nel peggior incubo di Laura Palmer, pronto a far passare all’ignara fanciulla il peggior momento della propria vita. (circa 1905)

Vintage Sinister Santa Christmas Card (6)

 

Lo schifoso con la faccia lombrosamente sinistra, di ritorno da una rapina in villa, cerca di smaltire il bottino in paese,   improvvisando un mercatino davanti agli abitanti collusi e concussi non prima dell’inchino davanti alla casa del boss. (circa 1910)

Vintage Sinister Santa Christmas Card (7)-1

 

L’assassino non vuole noie, tu gli hai chiesto un regalo e lui ti spara in bocca, così impari a rompere i coglioni. (circa 1912)

Vintage Sinister Santa Christmas Card (8)

 

Burzum nella copertina dell’edizione variant di “Filosofem” (circa 1897)

Vintage Sinister Santa Christmas Card (9)

 

Gandalf, dopo aver aiutato Frodo a sbarazzarsi dell’anello, ha perso il lavoro e sovente appare la notte della vigilia di Natale, giusto in tempo per vendicarsi con gli umani, regalando loro potentissime magie nere in grado di mandare in merda non solo il Buon Natale, ma anche il Felice Anno Nuovo. (circa 1890)

Vintage Sinister Santa Christmas Card (10)

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione  completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >