Society
di francescarusso_ 19 Marzo 2019

Negoziante assume ladri per imparare a non farsi derubare

Stanca dei furti in negozio, la titolare ha assunto dei ladri professionisti per imparare tutti i loro trucchi

Quando pensi ormai di aver sentito già tutto e che niente potrebbe sorprenderti, ecco che dal Regno Unito arriva una notizia insolita, che potrebbe essere scambiata per una barzelletta: qual è il colmo per un ladro? Essere pagato per rubare un negozio.

La proprietaria di un negozio di abbigliamento nel Regno Unito ha capito che, dati i precedenti furti avvenuti nel suo negozio, il modo migliore per prevenire che questi avvenissero era comprendere quale fosse la strategia dei ladri, e adoperare misure di sicurezza negli angoli potenzialmente più a rischio.

Tutto è iniziato quando l’imprenditrice ha pubblicato un’offerta di lavoro ripagata con 50 sterline l’ora (cioè l’equivalente di 55 euro) per assumere dei ladri, dando inoltre la possibilità di tenere tre cose che i “visitatori” riuscivano a rubare. L’annuncio è diventato subito virale.

 

Sto cercando un professionista che aiuti a evidenziare i punti deboli della sicurezza nel mio negozio, rubando deliberatamente da esso”, chiedeva sull’annuncio. “Sono un’imprenditrice da quando ho aperto il mio negozio al dettaglio nel 2013, e ho subito numerosi furti ogni anno durante la vigilia di Natale negli ultimi cinque anni. Come un orologio, dall’inizio di novembre, il negozio diventa più affollato e diventa più difficile monitorare tutti quelli che passano attraverso la porta. I ladri raccolgono articoli dai nostri scaffali e io sto perdendo migliaia di sterline ogni anno e, come proprietaridi una piccola azienda, non posso permettermi di lasciare che le cose rimangano così”, ha inoltre aggiunto la donna.

Un approccio non convenzionale, certo. Dopo che i ladri esperti avevano cercato di entrare per rubare nel suo negozio per diverse settimane e in diverse occasioni, accorrevano dalla proprietaria per spiegarle come avevano fatto, e in che modo predisporre le adeguate contromisure.

L’offerta, nonostante le spiegazioni, è apparsa decisamente strana, e la donna ha spiegato che voleva capire meglio come operano i ladri, affinché migliorasse la sicurezza del negozio, modificando la disposizione degli oggetti all’interno del negozio, quella delle telecamere, e il modo in cui il suo staff interagiva con i ladri. Come se non fosse già comico di suo, l’annuncio presentava la contraddizione di chiedere esplicitamente ai candidati di non avere precedenti penali. D’altronde, si dice che i bravi ladri non vengano mai arrestati.

 

CORRELATI >