Society
di Simone Stefanini 2 Febbraio 2015

Aspettativa vs. Realtà: gente che crede erroneamente di essere brava in cucina

A volte non basta seguire alla lettera la ricetta e scegliere gli ingredienti con cura, le tue decorazioni somiglieranno comunque a degli orribili mostri.

C’è chi pensa sia facile stare in cucina. Tipo sai, cosa vuoi che ci voglia: segui la ricetta passo dopo passo, gli ingredienti quelli giusti, scelti con cura, poi la tua arte decorativa trionferà. Invece, evidentemente, le cose non vanno proprio così. Sì, perchè il fato avverso è sempre dietro l’angolo, pronto a far lievitare troppo la tua pasta o a far sgonfiare il tuo dolce, in modo che il personaggio che stavi creando con il cibo sembri inevitabilmente scampato male ad un incidente stradale.

Infatti il dramma accade quando provi a fare delle figure animali o umane con i generi alimentari. Perché basta poco per trasformare una faccia in una smorfia di orrore, come nel caso di questi cosi qui sotto, dei quali abbiamo l’impietoso confronto ASPETTATIVA contro REALTA’:

FONTE | sadanduseless.com

Il coniglietto tutto carino di crèpe alla frutta diventa subito un inappetibile mostro ritardato:

food fail1

 

Bello lo stampo dell’agile equino, purtroppo diventato obeso in cottura:

food fail2

 

La ricca torta (ipotizzo) crema da barba e lupini diventa una tragedia gastronomica coi gamberetti sopra:

food fail3

 

Lo squalo, il mostro degli abissi, se lo fai te diventa un pesce con la scucchia:

food fail4

 

Disastri. Cioè, guardate la renna, sembra uscita da un film splatter:

food fail5 food fail6

 

Gnam, che bontà il dolce alle pere. Nel senso che se non sei fatto, non puoi mangiarlo:

food fail7

 

Uguale uguale:

food fail8

 

Topolino e l’agnellino dopo la bomba atomica:

food fail9

 

La seconda foto sembra l’interno di un bagno pubblico:

food fail10

 

Il coniglietto dopo l’autopsia:

food fail11

 

Un altro bagno pubblico:

food fail12

 

Poverine le paperelle :(

food fail13

 

Ciò che doveva essere the summer of love diventa the winter of horrors:

food fail14

 

Il castorino diventa più letale di un navigato serial killer:

food fail15

 

Che teneri! 

food fail16

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >